28/11/2018 - Insieme per l'arte 2. Mostra pittorica.dal 24 novembre al 2 dicembre 2018.



In natura la luce crea il colore. Nella pittura il colore crea la luce. 
[Hans Hofmann]

Diciassette percorsi distinti per esperienza, ispirazione e visione, ma uniti dalla stessa passione: la #Pittura.

Siamo contenti di farVi sapere che stiamo organizzando una Mostra Collettiva di Pittura "insieme per l'Arte 2" che si terrà presso la Sala Archi del Ex Lazzaretto di Sant'Elia a Cagliari.

La #Mostra resterà #aperta e #visitabile
dal 24 - 11 - 2018 alle 17:00, al 02 - 12 - 2018 alle 20:00
Tutti i giorni, escluso il lunedì,
al mattino dalle 9.00 alle 13.00
la sera dalle ore 16.00 alle 20.00

Per ulteriori informazioni:
#Lazzaretto di Sant'Elia a #Cagliari 070 383 8085
28/11/2018 - Mercatino del Vintage 2 8 e 9 dicembre 2018.




---------- MERCATINO DEL VINTAGE a CAGLIARI ------------
----------------------SECONDA EDIZIONE-------------------------



Vendita e mostra di prodotti Vintage,Vinili e Artigianali

Tanti espositori che espongono prodotti dell'antiquariato, oggetti della memoria e curiosità del passato,musica su vinili 33 giri e 45 per tutti gli appassionati del genere ma anche un’opportunità per chi non lo fosse di immergersi in un mondo del tutto nuovo e pieno di curiosità.

Quando:
A partire dalle ore 9 del mattino sino alla sera

Cosa troverete:

VINTAGE: abbigliamento e accessori firmati e non, un tuffo nella moda di altri tempi ancora attualissima per creare il tuo stile personale, ricercato e vivace

COLLEZIONISMO vinili, orologi, giocattoli antichi, profumi da collezione e molto altro ancora

DESIGN/REMAKE:piccole aziende artigiane e designer mettono in vendita in quest’area le loro creazioni frutto di rielaborazione e dell’ispirazione dello stile VINTAGE partendo da materiali datati o dismessi, siano essi tessuti, lane, legno, carte da parati o pvc…tutto può avere una nuova vita e creare nuove forme d’arte

Perchè Venire:
Perchè oltre a trovare le varie bancarelle la giornata sarà ricca di 

1)eventi di ballo e musica
- Lezioni di gruppo aperte al pubblico Di Swing con il maestro Pino Mereu
-Lezione di Swing Principianti aperta al pubblico 
Domenica 9/12/18 dalle ore 9.45 fino alle ore 11.15 costo €10
-Lezione di Swing Avanzato aperta al pubblico 
Domenica 9/12/18 dalle ore 14.00 fino alle ore 15.30 costo €15
-Gare e laboratori di Breakdance e Hip hop 
link evento:https://www.facebook.com/events/2029615943917601

2) Mostra e raduno di moto d'epoca ASI e non solo

3)Dibattiti sulla cultura Hip Hop e non solo

4)Baby Parking Alternativo

5)Aperiswing Sabato dalle ore 19.30 in poi (Aperitivi,cibo e tanto ballo)

e tanto altro ancora...


08/11/2018 - Dall’8 al 18 novembre, dieci giorni di incontri al Lazzaretto di Cagliari con artisti, scrittori, architetti, registi e geogra

Dieci giorni fitti di appuntamenti, per rimettere al centro della riflessione e della pratica collettiva la Terra, la “casa comune dell’umanità”. L’Associazione Malik, organizzatrice della nona edizione della manifestazione “I libri aiutano a leggere il mondo – Siamo terra”, propone da giovedì 8 a domenica 18 novembre, una serie di incontri per una riflessione corale e laica, trasversale a tutte le culture.

In un’epoca in cui dominano le logiche del consumo indiscriminato del suolo e dei beni materiali, quello della “ecologia integrale” diviene un nuovo paradigma di giustizia, un invito a ritrovare la coscienza di un’origine comune, di un futuro condiviso. Attraverso la testimonianza di figure significative della società civile, dalla colour designer Vicky Syriopoulou all’architetto Laura Peretti, dal sociologo e saggista Guido Viale alla docente di economia politica e membro della Banca Etica suor Alessandra Smerilli, dallo scrittore e guardia forestale Daniele Zovi all’alpinista e giornalista Enrico Camanni, si cercherà di ricostruire un’idea nuova di società, autenticamente legata alla Terra.

I protagonisti degli incontri sono persone accomunate da un profondo legame con l’ambiente e dall’alto profilo professionale: guidate dai vari moderatori, e assieme alla partecipazione del pubblico, animeranno per dieci giorni gli incontri, aperti a tutti, che si terranno, a partire dalle 18, nella Sala Archi del Centro Culturale Il Lazzaretto, Via Dei Navigatori 1, Cagliari.

Intercettare le idee e gli strumenti per ricostruire il mondo in cui viviamo. Passando attraverso i temi caldi di questi tempi moderni: fame, salute, acqua, povertà, energia. E ancora: clima, pace, istruzione, occupazione, disuguaglianze. Questioni che si affrontano con un pensiero integrato e un potente cambio di rotta, con il concorso di forze politiche, economiche e sociali. Continuare ad agire e a pensare come nel passato, significa continuare a mantenere il nostro mondo, la nostra Terra, in una profonda crisi ambientale, economica, sociale. Per questo è richiesto l’impegno di tutti.

GIOVEDI’ 8 NOVEMBRE
h 18.00
COLORE, UMANIZZAZIONE DEGLI SPAZI, BENESSERE E SOSTENIBILITÀ

Incontro con la colour designer Vicky Syriopoulou, Responsabile Ricerca e Sviluppo OIKOS GROUP 
Introduce e modera Barbara Cadeddu, docente DICAAR – Università di Cagliari

Durante l’incontro si anticiperanno i contenuti del “Programma sperimentale di responsabilità sociale”, ovvero la riqualificazione cromatica dell’Istituto penitenziario per Minori di Quartucciu inserito nell’ambito del “Progetto Skillellè – Pronti per il mondo”, finanziato dal Fondo per il contrasto della Povertà Educativa Minorile.

Intervengono:
Giampaolo Cassitta – dirigente Centro di Giustizia Minorile
Giovanna Allegri – direttrice dell’Istituto penitenziario per Minori di Quartucciu
Stefano Asili – graphich designer
L’evento patrocinato dall’Ordine Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori e dall’Ordine degli Ingegneri della Città metropolitana di Cagliari e Sud Sardegna, che ai sensi del Regolamento per la formazione continua, 
riconoscono 1 CFP per la partecipazione al seminario

VENERDI’ 9 NOVEMBRE

h 18.00
ABITARE UNA PERIFERIA. Dialogo tra un geografo e un architetto

Incontro con Maurizio Memoli, professore di Geografia urbana alla Facoltà di Ingegneria e Architettura dell’Università di Cagliari e l’architetto Laura Peretti, fondatrice dello StudioInsito
Introduce e modera Barbara Cadeddu, docente DICAAR – Università di Cagliari
Interviene Francesca Ghirra, assessore all’Urbanistica e Pianificazione Strategica del Comune di Cagliari

A Roma, dove i “quartieri della Legge urbanistica 167” hanno mangiato la campagna, il Corviale è un edificio-città per 8500 abitanti condensati in 23 metri di spessore, otto piani e 1 km di lunghezza. A Cagliari, il Sant’Elia è un quartiere di moderni palazzoni in cemento armato che convive con l’edilizia minuta della borgata marinara nata nel dopoguerra per confinare i meno abbienti e consegnare il centro cittadino alla ricostruzione. C’è bisogno di immergersi per raccontarli questi giganti e di manipolarne la topografia per provare a liberarli e promuovere un cambiamento.
L’evento patrocinato dall’Ordine Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori e dall’Ordine degli Ingegneri della Città metropolitana di Cagliari e Sud Sardegna, che ai sensi del Regolamento per la formazione continua, 
riconoscono 1 CFP per la partecipazione al seminario

ore 19.00

SLESSICO FAMILIARE – PAROLE USURATE, PROSPETTIVE APERTE 
Incontro col sociologo e saggista Guido Viale
Introduce e modera Andrea Mameli, divulgatore scientifico

“Le parole della politica – ma anche quelle dell’economia, della psicologia, del giornalismo, dell’accademia, perché tutto ormai è politica – sono logorate dall’uso che ne fa la cultura mainstream, che è da sempre quella delle classi al potere”.
Più di 100 parole (Terra, Ecologia, Profughi, Sobrietà, Conversione) vengono analizzate e rilette in un’originale interpretazione economica-sociale. Guido Viale prova a stilare un repertorio per i tempi a venire, cercando di dare nuove prospettive alle parole usurate con cui conviviamo ma che meritano nuova linfa vitale.

SABATO 10 NOVEMBRE

h 18.00
FEMMINISMO È IN ANTITESI CON MASCHILISMO? Ragazze di ieri, ragazze di oggi

Proiezione di Femminismo! documentario firmato da Paola Columba
Incontro con la regista Paola Columba e il regista e produttore cinematografico Fabio Segatori
Introduce e modera Ester Cois, ricercatrice e docente di Sociologia del Territorio

Il documentario Femminismo! firmato da Paola Columba mette a confronto le testimonianze delle giovani donne di oggi (le ragazze della Youtube generation), con le cosiddette femministe “storiche” italiane: da Emma Bonino a Dacia Maraini, Luisa Muraro, Lidia Ravera, Lea Melandri. A seguire, l’incontro con la regista Paola Columba e l’autore, sceneggitore e regista Fabio Segatori sui contenuti del libro Il femminismo è superato. Falso! (Laterza, 2018).

DOMENICA 11 NOVEMBRE

h 18.00
LE PERSONE AL CENTRO DI UN’ECONOMIA CHE VA DALLA LINEA AL CERCHIO 

Emanuele Bompan, giornalista e geografo dialoga con Suor Alessandra Smerilli, docente di economia politica ed elementi di statistica alla Pontificia Facoltà di Scienze dell’educazione “Auxilium”.
Introduce e modera Mauro Tuzzolino, presidente dell’associazione Eutropia

Quando l’economia è civile? Quando la persona è al centro, quando si può parlare di gratuità e quando le relazioni non sono strumentali, ma rappresentano un fine. Secondo la visione dei due protagonisti dell’incontro, si tratta di prendere la linea retta sottesa all’attuale sistema economico, che preleva, trasforma, vende e butta, indifferente alle conseguenze dei cambiamenti climatici, alle difficoltà di approvvigionamento delle materie prime, al grado di inquinamento e distruzione della biodiversità, per piegarla fino a trasformarla in un cerchio.

ore 19.00

COME RISCOPRIRE LO SPIRITO DEL BOSCO
Incontro con Daniele Zovi, guardia forestale a scrittore sui contenuto del libro: ”Alberi sapienti, antiche foreste – come guardare, ascoltare e avere cura del bosco” (Utet, 2018)

Introduce e modera Gianluca Cocco, Direttore del Servizio sostenibilità ambientale e sistemi informativi della Regione Sardegna

Camminatore infaticabile e sensibilissimo osservatore della natura, Daniele Zovi ha pubblicato un manuale d’amore per raccontare, con competenza e passione, storie di boschi e foreste per portarci a recuperare un legame con gli alberi, imparando a conoscerli e amarli. Un modo per ritrovare noi stessi, per metterci in contatto con le nostre radici.

GIOVEDI’ 15 NOVEMBRE

ore 18.30
VERSO UN NUOVO MATTINO – LA MONTAGNA E IL TRAMONTO DELL’UTOPIA
incontro con Enrico Camanni, alpinista e giornalista

All’inizio degli anni Settanta nasce un movimento ribelle. Sono giovani contestatori dai capelli lunghi e dagli abiti irriverenti. Solo che alle piazze preferiscono le montagne e cercano in parete il loro altrove e un diverso rapporto con la vita e con la natura. Li chiamano i ragazzi del Nuovo Mattino e questa è la loro storia, utopistica e tragica. Le storie di questo libro raccontano il passaggio dall’utopia del Nuovo Mattino alla materialità delle prestazioni sportive, dall’incertezza del sogno alle sirene del mercato. Disegnano la metafora della società italiana e di quello che siamo oggi. Nell’anniversario del 1968 spiegano la fine di un’epoca e ne abbozzano una nuova, più arrendevole e disincantata.

VENERDÌ 16 NOVEMBRE 

ore 18.00
MALATERRA – COME HANNO AVVELENATO L’ITALIA
Incontro con la giornalista Marina Forti

Per decenni gli scarti delle attività industriali sono finiti nella terra che abitiamo. Il fumo delle ciminiere ha impestato l’aria; gli scarichi hanno avvelenato l’acqua. Conviviamo, e conviveremo a lungo, con la diossina nei giardini pubblici, il piombo nei terreni, il Pcb e gli idrocarburi nelle falde idriche. Marina Forti ci porta in alcuni dei luoghi più inquinati d’Italia e ce ne racconta la storia, le bonifiche mancate, la mobilitazione dei cittadini, l’emergere di una coscienza ambientalista, lo scontro tra le ragioni del lavoro e quelle della salute.
 
SABATO 17 NOVEMBRE 

ore 19.00
MA LÌ DOVE SONO NATA VORREI TORNARE
Monologo di Chiara Lutri, regia di Paolo Floris, musiche di Giuseppe Licheri
liberamente tratto dal libro di Giacomo Mameli “Come figlie, anzi”, edizioni Cuec
Introduce il monologo l’autore Giacomo Mameli

Tratto dal libro “Come figlie, anzi”- edizioni Cuec – di Giacomo Mameli, il monologo teatrale “Ma lì dove sono nata vorrei tornare” racconta la vicenda di due donne migranti, Maricica e Feimata che, pur provenienti da due Paesi di due Continenti diversi e lontani fra loro, la Romania e l’Eritrea, sono accomunate da un unico destino: la fuga da una drammaticità quotidiana contrassegnata dalla guerra, dai campi profughi, dalla povertà, dalla violenza domestica e il viaggio verso l’Italia. Qui un lavoro come “badante” offrirà loro la possibilità di un riscatto sociale e la speranza di un futuro migliore per i propri figli. Resiste, però, un sogno: tornare dove sono nate. Con un lavoro, il rispetto, l’indipendenza. Due storie diverse, sulla scena un’unica attrice (che da bianca, sulla scena, si trasforma in nera) per raccontare le migrazioni moderne.

 

DOMENICA 18 NOVEMBRE
EVENTO DI CHIUSURA DELLA MOSTRA “PUO’ UN POSTER CAMBIARE IL MONDO?”
ore 18.30 

Fino a domenica 18 novembre sarà visitabile la mostra “Può un poster cambiare il mondo? 

Piazzale Lazzaretto – 09126 Cagliari – martedì-domenica 9.00-13.00 / 16.00 -20.00 – lunedì chiuso

– Ingresso gratuito 


Download file: Comunicato Malik Incontri 8-18 novembre.pdf


13/10/2018 - Calaris beer festival 13 e 14 ottobre 2018




06/10/2018 - Creative Corner Market 13 e 14 ottobre 2018



L'Associazione culturale Amazing*Us vi aspetta a Ottobre per il:

CREATIVE CORNER MARKET LEAVES EDITION



SABATO 13 OTTOBRE DALLE 11 ALLE 21
DOMENICA 14 OTTOBRE DALLE 11 ALLE 21

INGRESSO GRATUITO

HANDMADE & VINTAGE
Ad accogliervi circa cinquanta operatori dell'ingegno appassionati che realizzano prodotti unici, fatti a mano e di qualità.
Con la tua presenza darai un prezioso contributo a tanti artisti, illustratori, designer del gioiello, artigiani, sarti e stilisti dell'isola.

AMPIO PARCHEGGIO ESTERNO
MEZZI CTM: n. 6 direzione parcheggi stadio Sant’Elia 


28/09/2018 - FESTIVAL DELLA CULTURA GIAPPONESE IN SARDEGNA IV EDIZIONE.

SABATO 29 E DOMENICA 30 SETTEMBRE 2018 si svolgerà al Lazzaretto di Cagliari la IV edizione del Festival della cultura giapponese, organizzato dall'Associazione Events Planning, con il Patrocinio del Comune di Cagliari e dell'Istituto Giapponese di Cultura di Roma.

Tutte le attività si svolgeranno dalle 9.00 alle 12.00 e dalle  16.00 alle 19.00.

Saranno esposte la mostra “Sapporo tra passato e presente” in cui saranno

esposte le foto dell’ultimo viaggio fatto a Sapporo e dintorni nel periodo maggio giugno 2018

dal fotografo amatoriale Lorenzo Uccheddu e foto e documenti inviati da Yuji

Sakai,appassionato di storia giapponese e membro del Sorachi Carbon Comunity Center. 

 

 


Download file: programma festival giappponese 2018 29 e 30 settembre.png


29/08/2018 - Brewdog Experience Sardegna 1-2 SETTEMBRE 2018



01/02 SETTEMBRE 2018

L’ Associazione Birre Nel Mondo, in collaborazione con Ales & Co. e PizzaMargherita Via Meucci RistoPub organizza a Cagliari un week-end esclusivo nella suggestiva location del Lazzaretto Cagliari (Via dei Navigatori, 1 Sant'Elia): 
il BREWDOG EXPERIENCE SARDEGNA

Saranno due giorni all’insegna della birra artigianale di qualità.
Protagonista della manifestazione sarà il birrificio scozzese BrewDog, uno dei più stimati birrifici artigianali d'Europa, con birre storiche ma soprattutto con rarità portate in Sardegna appositamente per l'occasione. Il loro staff sarà pronto ad emozionarvi con la birra e con tantissimi gadget.

Non mancheranno le produzioni birrarie legate al territorio con Il Birrificio di Cagliari e il Birrificio Le Springo.

I Sommelier dell' AIS Delegazione Cagliari, cureranno i laboratori di degustazione di alcune rarità brassicole Brewdog, in collaborazione con Moi Fabrizio e lo staff di BrewDog.

Immancabile il cibo, con un'ampia scelta di street food anche per vegetariani.

Ma non solo, gli artisti dell' Accademia d'arte Santa Caterina racconteranno il loro percorso artistico con laboratori, performance di live painting e lezioni gratuite.

 

Diretta live di Radio Sintony

 

INGRESSO GRATUITO 


04/08/2018 - Paratissima 2018 - OLTRE L'ISOLA 2-5 Agosto



Sabato 04/08
Day 3:

h. 17-20 Workshop "Arte e Tessuto" - Mod. 1 con Daniela Frongia
h. 17:30-20 Workshop "Giovani Performer" a cura di Barbara Lanzafami
h. 19-22 Live Painting di Laura Bindi
h. 20-24 Paratissima Needs a Recut - PERFORMANCE LIVE MUSICALI

On Stage: Moses Concas Live + Rocks & Giants Live - REAL DABOMB/ IL DOGE/DJ KREVITZ + Baruc DJSET
(ingresso 3euro dopo le h.20)

03/08/2018 - Paratissima 2018 - OLTRE L'ISOLA 2-5 Agosto



VENERDì 03/08

DAY 2:

h. 17-20 Workshop di legatoria giapponese con Asako Hishiki

h. 19-22 Estemporanea di Alessandro Pili - Live Painting con il coinvolgimento dei bambini

h. 20-21 Dialoghi ad Artaruga - "I luoghi dell'arte"

h. 21-21:30 Performance Nataraji con le maschere di Massimiliano Vacca e la musica di Gino Marielli

h. 21-21:30 Performance: "C'ero, ci sono, ci sarò" del collettivo Movimentonetto 


02/08/2018 - Paratissima 2018 - OLTRE L'ISOLA 2-5 Agosto



Giovedì 02/08

DAY 1 

h. 18-19 Inaugurazione (in terrazza)

h. 19-22 Estemporanea di Alessandro Pili - Live Painting con il coinvolgimento di bambini

h. 19-22 Live Painting di Sara Meloni

h. 20-21  Dialoghi di Artaruga - "L'arte fuori e dentro l'Isola"


18/07/2018 - MANDELA DAY 18-21 luglio 2018



Si svolgerà tra la Casa Ofelia di Sestu e il Lazzaretto di Cagliari la quinta edizione del Mandela Day, festa internazionale nata per celebrare la memoria del premio Nobel per la Pace Nelson Mandela, primo presidente sudafricano a essere eletto dopo la fine dell'apartheid nel suo Paese, uomo simbolo dell'uguaglianza e dell'antirazzismo.

La  commemorazione istituita dall’ONU nel 2010 che ricorre ogni anno per spronare le persone a costruire un mondo più giusto, a dedicarsi al prossimo, a essere eroi, anche solo per un giorno (la nostra speranza e il nostro intento e che riusciamo ad esserlo fin che vita avremo). La data della celebrazione, il 18 Luglio, è stata scelta appositamente in occasione del compleanno del Premio Nobel per la Pace (NELSON MANDELA). E’ una giornata che ci invita a tutti a coltivare la cultura per la pace e prima ancora alla cultura della giustizia perché se c’è giustizia segue la pace; ed è per questo che da cinque anni La Rosa Roja si fa promotrice in Sardegna di condividere e diffondere questa cultura.  Date un’occhiata alla nostra locandina per non perdervi il MANDELA DAY 2018. Vi aspettiamo numerosi. 
Programma Mandela Day 2018 :

18 Luglio:
Ore 10.30 Lazzaretto di Sant’Elia 
Convegno” Cittadinanza Attiva” a cura di Tiziana Mori

Ore 17.00 Sestu- Casa Ofelia
Presentazione Evento
Mostra Fotografica dedicata a Mandela
Ore 18.00
Convegno “ Educazione alla mondialità”
A cura di Tiziana Mori
Ore 19.30
Proiezione film/documentario 
“ Mandela Dance”
Excursus del Sud Africa dopo Mandela
Ore 21.00
Combination Perfecta
Duo di Latin jazz.salsa .reggae, falmenco,new age


19 Luglio :
Ore 10.30 Lazzaretto di Sant’Elia 
Convegno “Immigrazione”(Diaspore e Cooperazione Internazionale) 
a cura di Elizabeth Rijo

Ore 17.00 Sestu- Casa Ofelia
Mostra fotografica dedicata a Mandela
Ore 18,30
Laboratorio gratuito di Biodanza
“Ubuntu– Tutti siamo uno”
A cura di Tiziana Centomani
Ore 21,00
Performance del MAY MASK Collective

20 Luglio Lazzaretto di Sant'Elia
Ore 17.00
Presentazione Evento e Mostra fotografica dedicata a Mandela
Ore 18.00
Laboratorio gratuito di Biodanza
“Ubuntu– Tutti siamo uno”
A cura di Tiziana Centomani
Ore 21.00
Claudio Deoricibus y Grupo
Spettacolo di Flamenco
Ore 22.00
Is Mustayonis e S'Orku Foresu
Esibizione di Maschere Tradizionali Sestesi
Ore 22.30
Concerto Dr.DRER & CRC POSSE

21 Luglio Lazzaretto di Sant'Elia
Ore 17,30 Convegno “ Educazione alla mondialità”
A cura di Tiziana Mori
Ore 20.00
Spettacolo di burattini a cura della Ass, “Le Compagnie del Cocomero”
Ore 21.00
Concerto AKROASIS 
Opera Musicale “ I racconti del Mare”
Ore 22.30
GUNEY AFRICA
Canti,ritmi e suoni dell’Africa

Il 20 e 21 Luglio al Lazzaretto di Sant'Elia, saranno presenti durante tutto l’evento i banchetti delle Associazioni aderenti e degli artigiani. 

Degustazione multietnica e bevande 


02/07/2018 - Migrazioni. la trasmissione del senso.Prorogata sino al 8 luglio 2018



Prosegue la presentazione al pubblico, al Lazzaretto di Sant'Elia a Cagliari, della mostra fotografica di Antonio Mannu “Migrazioni – I sardi nel mondo”. Il periodo di esposizione, che si sarebbe dovuto concludere il 30 giugno, è stato infatti prorogato sino a  domenica 8 luglio. La mostra presenta parte della documentazione raccolta con il progetto “Migrazioni – in viaggio verso i migranti di Sardegna”, realizzato dall'Associazione Ogros tra il 2008 e il 2016. La ricerca racconta la migrazione isolana del nostro tempo, dando voce, in prima persona, ai suoi protagonisti. L' obiettivo è conoscere, attraverso immagini e storie di vita, le esperienze di chi ha lasciato la Sardegna, comprendere come è mutato il rapporto con la terra d'origine, indagando insieme il senso d’identità, il modo in cui questo si esprime e si trasforma nei luoghi del mondo, come cambia, evolve o si annulla il sentimento di appartenenza.

Nell'arco di oltre 7 anni di lavoro, attraverso interviste video registrate, sono state raccolte le testimonianze di più di 170 persone, incontrate in 21 paesi di 4 diversi continenti. Al progetto di ricerca hanno partecipato Andrea Deiana, Antonio Mannu, Tao Mannu, Luis Murrighile e Paola Placido.

La mostra è stata inaugurata lo scorso 15 giugno. E' stata presentata dall'assessore alla Cultura del Comune di Cagliari Paolo Frau e da Felice Tiragallo, docente di antropologia ed etnografia visuale all'Università di Cagliari, membro del comitato scientifico dell'Isre di Nuoro. Paolo Frau ha parlato del significato di un lavoro che propone una riflessione sul tema migratorio “in cui la prospettiva è rovesciata. Qui siamo noi a migrare, noi che andiamo e siamo andati a cercare situazioni e luoghi in cui costruirci un futuro. Ricordarlo oggi è quanto mai importante. Anche noi siamo gli altri.” Il professor Tiragallo ha segnalato la qualità delle immagini, sotto il profilo della composizione, dell'attenzione alla luce, degli aspetti formali, ma ha detto poi che il suo interesse è legato soprattutto all'aspetto sociale del tema indagato. “Ho lavorato a lungo sul paese di Armungia, affrontando la questione dello spopolamento. Cos'è l'emigrazione in rapporto al luogo d'origine, cosa comporta, che cambiamenti genera. Chi lascia un luogo smette davvero di farne parte? La mia sensazione, analizzando il fenomeno, é che esista, e sia esistita, un'Armungia locale e una sparsa per il mondo, che fa parte della storia del luogo, mantiene relazioni, spesso ritorna. Così è per tutta l'isola”

 

Il racconto fotografico in mostra documenta la vita e il lavoro di sarde e sardi che vivono in luoghi diversi del pianeta. È stato prodotto in situazioni e contesti eterogenei, in paesi distanti nella geografia, nella storia, nella cultura, nel tessuto economico e sociale. Letizia Battaglia, illustre fotografa palermitana ha scritto in proposito: “Ho guardato con attenzione le fotografie realizzate da Antonio Mannu per il suo progetto sulla migrazione sarda, un lavoro eseguito in diversi anni e svariati paesi. Lo ritengo molto interessante e utile, anche per la riflessione a cui ci porta l'evidenziare che, lasciare la propria terra di origine, è uno dei temi più drammatici di questi anni.” La spagnola Cristina Garcia Rodero, membro dell'agenzia Magnum, a sua volta scrive: “Il progetto fotografico sull'emigrazione sarda di Antonio Mannu è un lavoro fatto con amore, creatività e valentia, difficile sia sotto l'aspetto documentale che concettualmente. Con uno sguardo umano, sincero e sensibile, dona ai protagonisti grande dignità e forza.”

 

La mostra fa parte di  “Migrazioni-la Trasmissione del Senso”, progetto di condivisione dei risultati della ricerca sulla migrazione sarda realizzata dall'Associazione Ogros. Nell'ambito del progetto è stato presentato a Cagliari, in diverse occasioni, il filmato “Intro e Fora-11 storie sarde”, basato su testimonianze raccolte in 11 paesi diversi. Ultima presentazione pubblica  giovedì 28 giugno, alla Fondazione di Sardegna, in  via San Salvatore da Horta 2.

 

Il progetto ha il sostegno della Fondazione di Sardegna ed é organizzato in collaborazione con l'Associazione Sarditudine. A Cagliari ha il sostegno e il patrocinio del Comune di Cagliari;  collaborano l'Associazione Tina Modotti, il Centro Culturale Man Ray, il Centro Fotografico Cagliari, la Cooperativa Sant'Elia 2003 e ArtaRuga - Coworking e Spazio Creativo. La mostra  sarà aperta tutti i giorni, sino all'8 luglio, tranne il lunedì, dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20 info: 345 88 73 748 href="mailto:ascultaogros@gmail.com">ascultaogros@gmail.com 070 3838085 href="mailto:segreteria@lazzarettodicagliari.it">segreteria@lazzarettodicagliari.it

 

didascalie foto inviate:

 

18 giugno 2009 Barcellona: la violinista Adele Madau, nata a Pirri, ritratta mentre suona il violino con un coltello artigianale, utilizzato per preparare il menù di una “cena sensoriale”.

 

28 aprile 2009 Barcellona: Paolo Angeli di Palau, talento della chitarra preparata, ritratto nello “Estudio 4” mentre si esercita con lo strumento.

 

30 novembre 2010 Dubai: Monica Cappello, cagliaritana, archeologa, dopo aver tentato di lavorare in Sardegna, ha intrapreso una carriera di assistente di volo.


14/06/2018 - Cortoindanza/Logos. Un ponte verso l’Europa



Percorsi creativi con oltre 50 artisti da diverse parti del mondo in un dialogo stretto e ininterrotto fra corpo e ambiente. Logos è il luogo che racconta, sceglie e unisce, crea una dimensione culturale artistica e un dialogo profondo e interattivo fra danza, arte circense, musica, teatro, arte visiva e gli spazi culturali della città, tra residenze artistiche e cantieri della memoria. 

 

Giornata Lazzaretto 15 giugno:

Primo turno 19.30

secondo turno 21.00 

  • Jessica de Masi:   "In contrastabile"

 

  • Deborah Moreau:  “Skin off”

 

  • Stellario di Blasi:   “Caronte”


Download file: giornale.pdf
05/05/2018 - 5-6 Maggio 2018 Monumenti Aperti 2018



In Occasione della manifestazione Monumenti Aperti 2018, il Lazzaretto propone due mostre:

 

 

Mostra antologica del Maestro Salvatore Atzeni.

Vitad’artista: 50 anni di creazione e passione. Il percorso

espositivo segue l’evoluzione artistica dagli anni ‘60 a

oggi partendo dal disegno e arrivando al colore.

 

 

Mostra Il filo oltre la tradizione.

a cura della libera associazione culturale e di promozione sociale Laboratorio-Il

Tempo e lo Spazio di Monserrato. L’associazione è dedita

alla ricerca delle attività manuali di ieri e di oggi. È uno

studio che parte dalla nostra terra, per spaziare oltre i

confini della Sardegna, a salvaguardia di tecniche in via di

estinzione, per confrontarci con uomini e donne, opere e

manufatti che testimoniano la storia e la sua evoluzione.


05/05/2018 - Monumenti Aperti 2018



Domenica 6 maggio 2018 ore 17.30

L’Associazione Nuova Armonia Selargius presenterà lo

spettacolo dal titolo Viaggio intorno al mondo - Canti e

racconti tradizionali di vari Paesi. Si eseguiranno brani

tradizionali e la lettura di racconti del patrimonio cul-

turale. 


05/05/2018 - Monumenti Aperti 2018



Il Lazzaretto rimarrà aperto dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00, con visite guidate alla struttura ogni ora circa per gruppi, altrimenti visite libere alla struttura e alle mostre in corso.
22/03/2018 - Le lesbiche si raccontano 2018. II edizione

venerdì 23/03/2018

> h. 19.30: apertura del Festival e rinfresco gentilmente offerto da Zero Zero 
> h. 20.30: proiezione del film 
Women who kill di Ingrid Jungermann (Thriller - USA, 2017)

Dalle 19.30 alle 22.00 Proiezione in loop dei migliori cortometraggi a tematica lesbica selezionati tra tutte le edizioni del USN|Expo Sardinia Queer Short Film Festival.

 

sabato 24/03/2018

> h. 10.30: incontro sulla sessualità Colazione con Fun Factory: sex toys e accessori come alleati del piacere
> h. 15.00: incontro Salute sessuale, profilassi e ciclo mestruale: parliamone insieme
> h. 17.00: conferenza Vissuti lesbici fantastici e dove trovarli. Intervengono:

·         Nerina Milletti

·         Laura Grasso

·         Marta Magni

·         Francesco Serri


> h. 20.00: aperitivo, buffet e musica dal vivo con Marco e Cristina Acoustic Live


Dalle 10.30 alle 20.00 Proiezione in loop dei migliori cortometraggi a tematica lesbica selezionati tra tutte le edizioni del USN|Expo Sardinia Queer Short Film Festival.

 

domenica 25/03/2018

> h. 15.00: laboratorio Queer and roarr - Esseri Insolite - Autoritratto di cricca a cura dell'Associazione S'Umbra Percorsi Visivi
> h. 18.00: presentazione del fumetto 
Melagrana dell'Attaccapanni Press - 21 fumettisti raccontano l’eros a fumetti 
> h. 19.00: rinfresco di chiusura del Festival gentilmente offerto da Zero Zero.

 

Dalle 15.00 alle 20.00 Proiezione in loop dei migliori cortometraggi a tematica lesbica selezionati tra tutte le edizioni del USN|Expo Sardinia Queer Short Film Festival.

 


Download file: copertina-fb-01.jpg


© Cooperativa Sant'Elia 2003 Tutti i Diritti Riservati - p.iva/C.F. 02847080922 - policy privacy - pwd obinocomix.com