18/06/2018 - Migrazioni. la trasmissione del senso.

Venerdì 15 giugno alle 18, con l'inaugurazione della mostra fotografica di Antonio Mannu “Migrazioni – I sardi nel mondo”,si apre al Lazzaretto di Sant'Elia la tappa cagliaritana di “Migrazioni-la Trasmissione del Senso”, progetto di condivisione dei risultati di un lavoro sulla migrazione sarda contemporanea. L'esposizione presenta parte della vasta documentazione visuale raccolta con la ricerca “Migrazioni – in viaggio verso i migranti di Sardegna”. Realizzata dall'Associazione Ogros, tra il 2008 e il 2016, racconta la migrazione isolana del nostro tempo, dando voce, in prima persona, ai suoi protagonisti. L' obiettivo è conoscere, attraverso immagini e storie di vita, le esperienze di chi ha lasciato la Sardegna, comprendere come è mutato il rapporto con la terra d'origine, indagando insieme il senso d’identità, il modo in cui questo si esprime e si trasforma nei luoghi del mondo, come cambia, evolve o si annulla il sentimento di appartenenza. Nell'arco di oltre 7 anni di lavoro, attraverso interviste video registrate, sono state raccolte le testimonianze di più di 170 persone, incontrate in 21 paesi di 4 diversi continenti. E' stata realizzata una documentazione fotografica, accompagnando i soggetti nella loro quotidianità. Alla ricerca hanno partecipato Andrea Deiana, Antonio Mannu, Tao Mannu, Luis Murrighile e Paola Placido. Il racconto fotografico in mostra documenta la vita e il lavoro di sarde e sardi che vivono in luoghi diversi del pianeta. È stato prodotto in situazioni e contesti eterogenei, in paesi distanti nella geografia, nella storia, nella cultura, nel tessuto economico e sociale. Nel 2017, sul volume Emigrazione, l'esodo continuo, di Album Sardo-La Sardegna raccontata dai grandi fotografi, sono state pubblicate alcune immagini tratte dalla mostra. Letizia Battaglia, illustre fotografa palermitana ha scritto: “Ho guardato con attenzione le fotografie realizzate da Antonio Mannu per il suo progetto sulla migrazione sarda, un lavoro eseguito in diversi anni e svariati paesi. Lo ritengo molto interessante e utile, anche per la riflessione a cui ci porta l'evidenziare che, lasciare la propria terra di origine, è uno dei temi più drammatici di questi anni.” La spagnola Cristina Garcia Rodero, membro dell'agenzia Magnum, a sua volta scrive: “Il progetto fotografico sull'emigrazione sarda di Antonio Mannu è un lavoro fatto con amore, creatività e valentia, difficile sia sotto l'aspetto documentale che concettualmente. Con uno sguardo umano, sincero e sensibile, dona ai protagonisti grande dignità e forza.” Del lavoro in mostra, in occasione dell'inaugurazione, parlerà il professor Felice Tiragallo, docente di antropologia all'Università di Cagliari, membro del comitato scientifico dell'Isre. “Migrazioni-la Trasmissione del Senso” prevede inoltre la presentazione del video “Intro e Fora-11 storie sarde”, realizzato nel 2015, basato su testimonianze raccolte in 11 paesi diversi. Protagonisti il musicista di Palau Paolo Angeli, incontrato a Barcellona; il ristoratore oristanese Paolo Arca, intervistato a Manama (Bahrain); Federica Di Felice, cresciuta a Siniscola, che vive a Malta. Maria Antonietta Mulas, intervistata ad Ankara, in Turchia. Nicolas Cannoni racconta la sua storia da Santiago del Cile, dove è nato e vive; Giorgio Casu, artista di San Gavino Monreale, parla del suo lavoro da New York, mentre Giulia Melis dice del suo impegno a Buenos Aires con l'associazione delle “Abuelas de Plaza de Mayo”. Ignazio Mannu, marinaio sassarese, è intervistato sull'isoletta di Ko Hong in Tailandia; Giuseppe Pilo, imprenditore, sassarese anche lui, incontrato a Doha (Qatar); quindi la cagliaritana Monica Cappello, assistente di volo che si racconta da Dubai. Per finire con la studentessa londinese Giulia Spissu. Intro e Fora è stato tra i finalisti dell'edizione 2015 del Festival del Documentario di Villanova Monteleone. A Cagliari è stato proiettato all'Istituto Eleonora d'Arborea ad aprile; sarà riproposto in due occasioni: venerdì 22 giugno alle 21, presso lo  Spazio ArtaRuga,  in via San Saturnino 13; giovedì 28 alle 19, alla Fondazione di Sardegna in  via San Salvatore da Horta 2.“Migrazioni-la Trasmissione del Senso” ha il sostegno della Fondazione di Sardegna, é organizzato in collaborazione con l'Associazione Sarditudine. 




Download file: 65_Cartolina 10x15_MIGRAZIONI_DEF.compressed.pdf



Condividi questo evento

Share/Bookmark



© Cooperativa Sant'Elia 2003 Tutti i Diritti Riservati - p.iva/C.F. 02847080922 - policy privacy - pwd obinocomix.com