News&events

Mostre news 2020

Creative Corner Market ci siamo sino al 23 Dicembre 2019.

L'Associazione culturale Amazing*Us vi aspetta a NATALE per il:

CREATIVE CORNER MARKET CHRISTMAS EDITION

LAZZARETTO SANT’ELIA - CAGLIARI
Via dei Navigatori n.1


INGRESSO GRATUITO

IL CCM RADDOPPIA CON DUE PIANI DI ESPOSIZIONE:

//
SALA ARCHI
SALA POLIFUNZIONALE
//


Ad accogliervi circa 70 operatori dell'ingegno appassionati che realizzano prodotti unici, fatti a mano e di qualità.
Con la tua presenza darai un prezioso contributo a tanti artisti, illustratori, designer del gioiello, artigiani, sarti e stilisti dell'isola.

AMPIO PARCHEGGIO ESTERNO
MEZZI CTM: n. 6 direzione parcheggi stadio Sant’Elia


Si Ringraziano per il supporto:

ONE CAGLIARI
RECYCLERIE

Grafiche:
CASAVISUAL

Come candidarsi?
Scrivici a:
ccmcagliari@gmail.com
Mostra meno


Convegno-Mostra-Laboratori-Performances COSMOMED Tracce di cosmopolitismo intorno al Mediterraneo Migrazioni, memorie e attualit.

Presentazione
L’Evento COSMO-MED Tracce di cosmopolitismo migrazioni, memorie e attualità intorno al Mediterraneo intende presentare i principali risultati del progetto di ricerca scientifica in Scienze umane e Sociali Cosmomed (2017-19, finanziato da Fondazione Sardegna e dalla legge 7 della RAS, coordinatore Raffaele Cattedra) –, attraverso modalità multimediali che coniugano ricerca sociale e arte, territorio e società civile, con la finalità di offrire anche a un pubblico di non specialisti gli esiti di questa ricerca. Il progetto si è interessato a comprendere, attraverso la globalizzazione e con uno “sguardo cosmopolita”, alcuni mutamenti dei processi sociali e culturali, storici e contemporanei, relativi allo spazio mediterraneo, proponendo dal punto della diffusione l’uso di metodologie offerte dalla public history, dalla public geography, dall’antropologia visuale, nonché dall’archivistica.
L’evento ha come focus l’idea della complessità e della diversità culturale, religiosa, etnica, linguistica delle società mediterranee; affronta temi come, la pluralità di appartenenze e la trans-culturalità, la convivenza, la colonialità, le migrazioni, l’accoglienza, le minoranze, la memoria, la marginalità, la cittadinanza e i conflitti che ne derivano, presentando dei focus che riguardano oltre che la Sardegna, diversi paesi e città in Europa e sulla sponda sud del Mediterraneo e dell’Africa. Nel Mediterraneo il paradigma del cosmopolitismo ha trovato particolare applicazione, considerando che la prospettiva storica s’inserisce nel dibattito inerente le società contemporanee, coniugandosi alle spinte della globalizzazione, e invitando a ripensare il mondo i termini di fluidità nei rapporti fra società e territori, dove il locale e il globale si fondono e coesistono nello stesso luogo.
Il cosmopolitismo assume molteplicità di accezioni, associato tanto a fenomeni di convivenza di comunità quanto alle incessanti evoluzioni del concetto stesso di cittadinanza, e ai conflitti che ne possono derivare. Nello studio sul cosmopolitismo convergono questioni legate alla pluralità di appartenenza, alle ibridazioni culturali, alle migrazioni, alle memorie collettive e individuali, e anche alle scelte di valorizzazione dei patrimoni culturali. Il progetto ha studiato particolari contesti determinati dalla colonizzazione europea fra fine ’800 e inizi ’900, che ha originato sulla riva sud società coloniali caratterizzate da situazioni locali di cosmopolitismo (per quanto asimmetrico e non egualitario fra popolazioni autoctone, coloni e militari); ha indagato anche su partiche sociali del passato e contemporanee, considerando effetti locali, individuali e collettivi indotti da forme di convivenza multiculturale e molteplici appartenenze, considerando anche le recenti migrazioni e diaspore che transitano attraverso il Mediterraneo, e che pure concernono la Sardegna. Il cosmopolitismo va interpretato nella complessità identitaria e culturale che in alcune situazioni le società locali hanno prodotto rispetto all’alterità, riunendo genti e comunità provenienti da tutto il Mediterraneo e da altri paesi. Tuttavia, l’ordine sociale riferito al cosmopolitismo non si traduce nell’elogio acritico di una società armonica, priva di tensioni, dove attori o gruppi minoritari abbiano vissuto o coesistano in un accordo perpetuo di convivialità. Volendo leggere tali scenari in una chiave transnazionale, si è trattato di comparare sulla lunga durata, attraverso l’analisi del discorso e dei dispositivi della memoria, pratiche territoriali e simboliche, dati relativi alle mobilità, processi di trasformazione locale indotti dagli effetti delle migrazioni internazionali in contesti nordafricani e sud europei.
Il filo narrativo dell’evento vuole dare esplicitamente “voce” a un mosaico variegato di attori sociali coinvolti nella ricerca, in diverse esperienze svolte principalmente nell’area mediterranea e in Sardegna, con un taglio intergenerazionale e di genere, che tende a privilegiare testimonianze, discorsi, sguardi, opinioni e anche emozioni di cittadini e abitanti, e in particolare di donne, bambini, adolescenti, migranti, stranieri, minoranze, etc.
L’idea principale delle diverse sezioni dell’Evento è quella di condividere delle esperienze di ricerca con la cittadinanza di Cagliari e della Sardegna e con gli studenti del nostro Ateneo, e ciò attraverso modalità esplicative e narrative fruibili anche ad un largo pubblico, coinvolgendo per altro in iniziative puntuali da realizzarsi nel corso delle due settimane di presentazion


Convegno-Mostra-Laboratori-Performances COSMOMED Tracce di cosmopolitismo intorno al Mediterraneo Migrazioni, memorie e attualit.

Università degli studi di Cagliari
Facoltà di Studi Umanistici
Dipartimento Lettere, Lingue, Beni Culturali
con
Dipartimento Scienze politiche e sociali; Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambiente, Architettura
Con: Dottorato in Storia, Beni culturali e relazioni internazionali
Cdl Scienze della produzione multimediale; Beni culturali e spettacolo; Lingue e comunicazione; Lingue e letterature moderne europee e americane, altri cdl della Facoltà
Con la collaborazione di: Associazione culturale Tusitala (Cagliari), MEDU-Medici per i diritti Umani, (Roma); Senza Confini di Pelle arti performative (Torino/Sassari)/progetto Overlap, MEM-Mediateca del Mediterraneo di Cagliari, Lazzaretto, Fondazione MACC-Calasetta, Casa Falconieri, Unica Radio, Geotelling, Celcam, Cisap, Marina Cafè Noir, Accademia d’Arte di Cagliari.
Progetto Cosmo-med: Tracce di cosmopolitismo: migrazioni, memorie e attualità fra Mediterraneo ed Europa (Finanziato da Fondazione di Sardegna e dalla legge 7 della RAS 2017-2019)
Responsabile: Prof. Raffaele Cattedra
- Sede Università di Cagliari - Inaugurazione convegno 17 ottobre 2019, ore 15.30 (Aula Magna Rettorato dell’Università di Cagliari)
- Mostre, laboratori e eventi Lazzaretto 18 ottobre / 3 novembre 2019 (inaugurazione 18 ottobre 2019, ore 18.30)
Conferenza stampa 11 ottobre ore 10.30 Sala Consiglio del Rettorato dell’Università di Cagliari
Via Università, 40, Cagliari



Creative Corner Market 12 e 13 ottobre 2019.

Due giornate dedicate all'handmade.

12 e 13 ottobre 2019, dalle 11.00 alle 21.00.

Sala Archi e Sala polifunzionale.

Per le due gioornate a pranzo troverete l'ottima birra di Brew Bay e l'ottimo cibo della caffetteria La Terrazza del Lazzaretto. 



presentazione CD Destination anywhere.

Oggi alle 17.30 al Lazzaretto, in concomitanza con i mercatini del Creative Corner Market, organizzato da Amazing*Us, si terrà la presentazione del CD di Paolo Demontis e Corrado Cuboni.

Ci sarà la buona birra del Brew Bay e il buon cibo organizzato dalla Caffetteria, La Terrazza del Lazzaretto.

 



5° festival della cultura giapponese in Sardegna.

La 5° edizione del "Festival della cultura giapponese in Sardegna", organizzato dall' assoc. Events Planning, si svolgerà l'ultimo week end di settembre presso il Lazzaretto di Sant'Elia.
Le prime novità: quest'anno durerà 3 giornate dal venerdì alla domenica negli orari 10:00-21:00 e ogni giornata avrà una tematica.


Un evento che ha lo scopo di far conoscere la cultura giapponese e le sue arti tradizionali. ( solo Giappone)

 

 

All'ingresso sarà richiesto un contributo di 5 euro per sostenere l'attività dell'associazione che non ha finanziamenti pubblici.

Cosa troverete al nostro festival?
INCLUSO NEI 5 EURO GIORNALIERI

- AREA ESPOSITIVA con bancarelle, kimono a disposizione per chi volesse provarli e fare delle foto, area giochi (dai 10 anni in su)...

- AREA ARTI MARZIALI dove, negli orari che troverete nel programma che pubblicheremo a breve, si potra assistere e/o praticare le arti marziali: aikido, kyudo, karate, iaido

- AREA BENESSERE: mini trattamenti shiatsu, kobido e reiki

- CONFERENZE

- MOSTRA FOTOGRAFICA legata al concorso "Giappone dal nostro punto di vista" dove i visitatori dovranno votare la foto preferita

Le attività a numero chiuso e a pagamento sono specificate nel programma.
Precisiamo che all'interno non vi sarà area food giapponese.
Chi verrà dalla mattina potrà uscire dal festival e rientrare con lo stesso biglietto nel pomeriggio.


Download file: Definitiva FESTIVAL Brochure (3).pdf


Mattoncini al Lazzaretto 30 Agosto - 1 Settembre.

Karalisbrick è un'associazione culturale di costruttori amatoriali sardi che crea secondo la propria fantasia, utilizzando solo ed esclusivamente mattoncini Lego. L'associazione è composta da sei esponenti, ognuno dei quali si dedica a uno o più temi, sviluppando ed arricchendo il proprio diorama. La manifestazione al Lazzaretto avrà sei temi così riassunti:

Medieval, castle, villaggio Western, villaggio dei Pirati, quartiere dei Simpson, il Signore degli anelli; paesaggio artico.

Le installazioni avranno circa 140.000 mattoncini.

Durante la manifestazione i più piccoli potranno inoltre partecipare ad un concorso a loro dedicato, presentando una propria creazione Lego. 


Download file: IMG-20190829-WA0000.jpg


Caralis beer Festival 30-31 agosto - 1 settembre 2019.

Torna dal 30 Agosto al 1 Settembre la seconda edizione di Calaris – Cagliari Beer Festival 2019, manifestazione dedicata alle birre artigianali e allo street food organizzata dall’Associazione Brasseria Dei Giudicati e dal Lazzaretto Cagliari.

L’evento si svolgerà come di consueto al Lazzaretto di Cagliari e vedrà come protagonisti 9 tra birrifici e beerfirm, 5 corner food e tantissime birre in degustazione.

 



Palestina in Sardegna - IV Edizione.

Il 19 e il 20 luglio ospiteremo la IV Edizione di Palestina in Sardegna, in cui arte e cultura palestinesi e sarde saranno le protagoniste. In programma per venerdì la mostra fotografica "Not right to exist" a cura di Laura Gargiulo, l’esposizione di abiti tradizionali con sfilata, e un reading a cura di Franca Piras con accompagnamento musicale. Nella serata di sabato, presentazione del libroVagando di erba in erba. Racconto di una vacanza in Palestina”, alla presenza dell’autrice Patrizia Cecconi. A seguire, degustazione di piatti della cucina palestinese e sarda, concerto del Trio Malasorti, e per concludere la serata Dj Set con Ottone Onnis.

L’evento è organizzato dall’associazione culturale Amicizia Sardegna-Palestina, nata nel dicembre 1997 allo scopo di favorire la conoscenza e lo scambio tra la Sardegna e i popoli del Vicino Oriente, in particolare facendo conoscere ai sardi le condizioni di vita del popolo palestinese.


Per maggiori informazioni:

Facebook: https://www.facebook.com/events/2379406495716504/

 

Sito associazione: http://www.sardegnapalestina.org/



14 aprile 2019 OPEN DAY.

Emoziona - Mente e La città del sogno presentano

 OPEN DAY, domenica 14 aprile 2019, dalle 10 alle 19.

Docenti e allievi della Città del SognIo

vi offriranno gratuitamente una giornata di benessere.

Consulenze Counseling - Ipnosi e Tecniche di rilassamento - Tecniche Vibrazionali

Valutazioni Tecnostress - Consulenze Fitoterapiche – La Mappa degli Archetipi

Misurazioni stress con il Biofeedback

Nel corso della giornata avremo il piacere di ospitare

il Dott. Paolo Piu esperto di tradizioni dei nativi americani e

il Dott. Tiziano Cerulli Psicologo esperto di Teatroterapia ad approccio immaginale

INGRESSO LIBERO

Info: emozionamente@gmail.com Tel. 070.882221 – 3930964701

https://www.facebook.com/emozionamente.stefanosalvatici/

www.emozionamente.com ;


Download file: open day_.pdf


Creative Corner Market 13 e 14 aprile 2019.

L'Associazione culturale Amazing*Us vi aspetta ad aprile per il:

CREATIVE CORNER MARKET EASTER EDITION

LAZZARETTO SANT’ELIA - CAGLIARI
Via dei Navigatori n.1


INGRESSO GRATUITO

HANDMADE &
Ad accogliervi circa cinquanta operatori dell'ingegno appassionati che realizzano prodotti unici, fatti a mano e di qualità.
Con la tua presenza darai un prezioso contributo a tanti artisti, illustratori, designer del gioiello, artigiani, sarti e stilisti dell'isola.

AMPIO PARCHEGGIO ESTERNO
MEZZI CTM: n. 6 direzione parcheggi stadio Sant’Elia


CONNESSIONI.

Connessioni è la collettiva fotografica degli allievi della scuola di fotografia "La Bottega della Luce". Le fotografie che verranno esposte sono il frutto del lavoro degli allievi del corso base, corso intermedio, corso avanzato e corso di ritratto che si sono articolati  tra gennaio e dicembre 2018. La mostra vuole essere un momento di chiusura simbolica del percorso di studio di ciascun allievo in cui poter mostrare non solo le proprie competenze fotografiche ma anche la propria capacità espressiva e di comunicazione attraverso l'immagine fotografica. La mostra inaugurerà il 12 gennaio 2019 a partire dalle ore 18:00 e sarà visitabile gratuitamente fino al 20 gennaio 2019 presso il Lazzaretto di Cagliari.


Mercatino del Vintage 2 8 e 9 dicembre 2018..


---------- MERCATINO DEL VINTAGE a CAGLIARI ------------
----------------------SECONDA EDIZIONE-------------------------



Vendita e mostra di prodotti Vintage,Vinili e Artigianali

Tanti espositori che espongono prodotti dell'antiquariato, oggetti della memoria e curiosità del passato,musica su vinili 33 giri e 45 per tutti gli appassionati del genere ma anche un’opportunità per chi non lo fosse di immergersi in un mondo del tutto nuovo e pieno di curiosità.

Quando:
A partire dalle ore 9 del mattino sino alla sera

Cosa troverete:

VINTAGE: abbigliamento e accessori firmati e non, un tuffo nella moda di altri tempi ancora attualissima per creare il tuo stile personale, ricercato e vivace

COLLEZIONISMO vinili, orologi, giocattoli antichi, profumi da collezione e molto altro ancora

DESIGN/REMAKE:piccole aziende artigiane e designer mettono in vendita in quest’area le loro creazioni frutto di rielaborazione e dell’ispirazione dello stile VINTAGE partendo da materiali datati o dismessi, siano essi tessuti, lane, legno, carte da parati o pvc…tutto può avere una nuova vita e creare nuove forme d’arte

Perchè Venire:
Perchè oltre a trovare le varie bancarelle la giornata sarà ricca di 

1)eventi di ballo e musica
- Lezioni di gruppo aperte al pubblico Di Swing con il maestro Pino Mereu
-Lezione di Swing Principianti aperta al pubblico 
Domenica 9/12/18 dalle ore 9.45 fino alle ore 11.15 costo €10
-Lezione di Swing Avanzato aperta al pubblico 
Domenica 9/12/18 dalle ore 14.00 fino alle ore 15.30 costo €15
-Gare e laboratori di Breakdance e Hip hop 
link evento:https://www.facebook.com/events/2029615943917601

2) Mostra e raduno di moto d'epoca ASI e non solo

3)Dibattiti sulla cultura Hip Hop e non solo

4)Baby Parking Alternativo

5)Aperiswing Sabato dalle ore 19.30 in poi (Aperitivi,cibo e tanto ballo)

e tanto altro ancora...




Insieme per l'arte 2. Mostra pittorica.dal 24 novembre al 2 dicembre 2018..

In natura la luce crea il colore. Nella pittura il colore crea la luce. 
[Hans Hofmann]

Diciassette percorsi distinti per esperienza, ispirazione e visione, ma uniti dalla stessa passione: la #Pittura.

Siamo contenti di farVi sapere che stiamo organizzando una Mostra Collettiva di Pittura "insieme per l'Arte 2" che si terrà presso la Sala Archi del Ex Lazzaretto di Sant'Elia a Cagliari.

La #Mostra resterà #aperta e #visitabile
dal 24 - 11 - 2018 alle 17:00, al 02 - 12 - 2018 alle 20:00
Tutti i giorni, escluso il lunedì,
al mattino dalle 9.00 alle 13.00
la sera dalle ore 16.00 alle 20.00

Per ulteriori informazioni:
#Lazzaretto di Sant'Elia a #Cagliari 070 383 8085


Dall’8 al 18 novembre, dieci giorni di incontri al Lazzaretto di Cagliari con artisti, scrittori, architetti, registi e geogra.

Dieci giorni fitti di appuntamenti, per rimettere al centro della riflessione e della pratica collettiva la Terra, la “casa comune dell’umanità”. L’Associazione Malik, organizzatrice della nona edizione della manifestazione “I libri aiutano a leggere il mondo – Siamo terra”, propone da giovedì 8 a domenica 18 novembre, una serie di incontri per una riflessione corale e laica, trasversale a tutte le culture.

In un’epoca in cui dominano le logiche del consumo indiscriminato del suolo e dei beni materiali, quello della “ecologia integrale” diviene un nuovo paradigma di giustizia, un invito a ritrovare la coscienza di un’origine comune, di un futuro condiviso. Attraverso la testimonianza di figure significative della società civile, dalla colour designer Vicky Syriopoulou all’architetto Laura Peretti, dal sociologo e saggista Guido Viale alla docente di economia politica e membro della Banca Etica suor Alessandra Smerilli, dallo scrittore e guardia forestale Daniele Zovi all’alpinista e giornalista Enrico Camanni, si cercherà di ricostruire un’idea nuova di società, autenticamente legata alla Terra.

I protagonisti degli incontri sono persone accomunate da un profondo legame con l’ambiente e dall’alto profilo professionale: guidate dai vari moderatori, e assieme alla partecipazione del pubblico, animeranno per dieci giorni gli incontri, aperti a tutti, che si terranno, a partire dalle 18, nella Sala Archi del Centro Culturale Il Lazzaretto, Via Dei Navigatori 1, Cagliari.

Intercettare le idee e gli strumenti per ricostruire il mondo in cui viviamo. Passando attraverso i temi caldi di questi tempi moderni: fame, salute, acqua, povertà, energia. E ancora: clima, pace, istruzione, occupazione, disuguaglianze. Questioni che si affrontano con un pensiero integrato e un potente cambio di rotta, con il concorso di forze politiche, economiche e sociali. Continuare ad agire e a pensare come nel passato, significa continuare a mantenere il nostro mondo, la nostra Terra, in una profonda crisi ambientale, economica, sociale. Per questo è richiesto l’impegno di tutti.


Download file:
Comunicato Malik Incontri 8-18 novembre.pdf


Calaris beer festival 13 e 14 ottobre 2018.




Creative Corner Market 13 e 14 ottobre 2018.

L'Associazione culturale Amazing*Us vi aspetta a Ottobre per il:

CREATIVE CORNER MARKET LEAVES EDITION



SABATO 13 OTTOBRE DALLE 11 ALLE 21
DOMENICA 14 OTTOBRE DALLE 11 ALLE 21

INGRESSO GRATUITO

HANDMADE & VINTAGE
Ad accogliervi circa cinquanta operatori dell'ingegno appassionati che realizzano prodotti unici, fatti a mano e di qualità.
Con la tua presenza darai un prezioso contributo a tanti artisti, illustratori, designer del gioiello, artigiani, sarti e stilisti dell'isola.

AMPIO PARCHEGGIO ESTERNO
MEZZI CTM: n. 6 direzione parcheggi stadio Sant’Elia 




FESTIVAL DELLA CULTURA GIAPPONESE IN SARDEGNA IV EDIZIONE..

SABATO 29 E DOMENICA 30 SETTEMBRE 2018 si svolgerà al Lazzaretto di Cagliari la IV edizione del Festival della cultura giapponese, organizzato dall'Associazione Events Planning, con il Patrocinio del Comune di Cagliari e dell'Istituto Giapponese di Cultura di Roma.

Tutte le attività si svolgeranno dalle 9.00 alle 12.00 e dalle  16.00 alle 19.00.

Saranno esposte la mostra “Sapporo tra passato e presente” in cui saranno

esposte le foto dell’ultimo viaggio fatto a Sapporo e dintorni nel periodo maggio giugno 2018

dal fotografo amatoriale Lorenzo Uccheddu e foto e documenti inviati da Yuji

Sakai,appassionato di storia giapponese e membro del Sorachi Carbon Comunity Center. 

 

 


Download file: programma festival giappponese 2018 29 e 30 settembre.png


Brewdog Experience Sardegna 1-2 SETTEMBRE 2018.

01/02 SETTEMBRE 2018

L’ Associazione Birre Nel Mondo, in collaborazione con Ales & Co. e PizzaMargherita Via Meucci RistoPub organizza a Cagliari un week-end esclusivo nella suggestiva location del Lazzaretto Cagliari (Via dei Navigatori, 1 Sant'Elia): 
il BREWDOG EXPERIENCE SARDEGNA

Saranno due giorni all’insegna della birra artigianale di qualità.
Protagonista della manifestazione sarà il birrificio scozzese BrewDog, uno dei più stimati birrifici artigianali d'Europa, con birre storiche ma soprattutto con rarità portate in Sardegna appositamente per l'occasione. Il loro staff sarà pronto ad emozionarvi con la birra e con tantissimi gadget.

Non mancheranno le produzioni birrarie legate al territorio con Il Birrificio di Cagliari e il Birrificio Le Springo.

I Sommelier dell' AIS Delegazione Cagliari, cureranno i laboratori di degustazione di alcune rarità brassicole Brewdog, in collaborazione con Moi Fabrizio e lo staff di 


Paratissima 2018 - OLTRE L'ISOLA 2-5 Agosto.

Sabato 04/08
Day 3:

h. 17-20 Workshop "Arte e Tessuto" - Mod. 1 con Daniela Frongia
h. 17:30-20 Workshop "Giovani Performer" a cura di Barbara Lanzafami
h. 19-22 Live Painting di Laura Bindi
h. 20-24 Paratissima Needs a Recut - PERFORMANCE LIVE MUSICALI

On Stage: Moses Concas Live + Rocks & Giants Live - REAL DABOMB/ IL DOGE/DJ KREVITZ + Baruc DJSET
(ingresso 3euro dopo le h.20)



Paratissima 2018 - OLTRE L'ISOLA 2-5 Agosto.

VENERDì 03/08

DAY 2:

h. 17-20 Workshop di legatoria giapponese con Asako Hishiki

h. 19-22 Estemporanea di Alessandro Pili - Live Painting con il coinvolgimento dei bambini

h. 20-21 Dialoghi ad Artaruga - "I luoghi dell'arte"

h. 21-21:30 Performance Nataraji con le maschere di Massimiliano Vacca e la musica di Gino Marielli

h. 21-21:30 Performance: "C'ero, ci sono, ci sarò" del collettivo Movimentonetto 



Paratissima 2018 - OLTRE L'ISOLA 2-5 Agosto.

Giovedì 02/08

DAY 1 

h. 18-19 Inaugurazione (in terrazza)

h. 19-22 Estemporanea di Alessandro Pili - Live Painting con il coinvolgimento di bambini

h. 19-22 Live Painting di Sara Meloni

h. 20-21  Dialoghi di Artaruga - "L'arte fuori e dentro l'Isola"



MANDELA DAY 18-21 luglio 2018.

Si svolgerà tra la Casa Ofelia di Sestu e il Lazzaretto di Cagliari la quinta edizione del Mandela Day, festa internazionale nata per celebrare la memoria del premio Nobel per la Pace Nelson Mandela, primo presidente sudafricano a essere eletto dopo la fine dell'apartheid nel suo Paese, uomo simbolo dell'uguaglianza e dell'antirazzismo.

La  commemorazione istituita dall’ONU nel 2010 che ricorre ogni anno per spronare le persone a costruire un mondo più giusto, a dedicarsi al prossimo, a essere eroi, anche solo per un giorno (la nostra speranza e il nostro intento e che riusciamo ad esserlo fin che vita avremo). La data della celebrazione, il 18 Luglio, è stata scelta appositamente in occasione del compleanno del Premio Nobel per la Pace (NELSON MANDELA). E’ una giornata che ci invita a tutti a coltivare la cultura per la pace e prima ancora alla cultura della giustizia perché se c’è giustizia segue la pace; ed è per questo che da cinque anni La Rosa Roja si fa promotrice in Sardegna di condividere e diffondere questa cultura.  Date un’occhiata alla nostra locandina per non perdervi il MANDELA DAY 2018. Vi aspettiamo numerosi. 
Programma Mandela Day 2018 :

18 Luglio:
Ore 10.30 Lazzaretto di Sant’Elia 
Convegno” Cittadinanza Attiva” a cura di Tiziana Mori

Ore 17.00 Sestu- Casa Ofelia
Presentazione Evento
Mostra Fotografica dedicata a Mandela
Ore 18.00
Convegno “ Educazione alla mondialità”
A cura di Tiziana Mori
Ore 19.30
Proiezione film/documentario 
“ Mandela Dance”
Excursus del Sud Africa dopo Mandela
Ore 21.00
Combination Perfecta
Duo di Latin jazz.salsa .reggae, falmenco,new age


19 Luglio :
Ore 10.30 Lazzaretto di Sant’Elia 
Convegno “Immigrazione”(Diaspore e Cooperazione Internazionale) 
a cura di Elizabeth Rijo

Ore 17.00 Sestu- Casa Ofelia
Mostra fotografica dedicata a Mandela
Ore 18,30
Laboratorio gratuito di Biodanza
“Ubuntu– Tutti siamo uno”


Migrazioni. la trasmissione del senso.Prorogata sino al 8 luglio 2018.

Prosegue la presentazione al pubblico, al Lazzaretto di Sant'Elia a Cagliari, della mostra fotografica di Antonio Mannu “Migrazioni – I sardi nel mondo”. Il periodo di esposizione, che si sarebbe dovuto concludere il 30 giugno, è stato infatti prorogato sino a  domenica 8 luglio. La mostra presenta parte della documentazione raccolta con il progetto “Migrazioni – in viaggio verso i migranti di Sardegna”, realizzato dall'Associazione Ogros tra il 2008 e il 2016. La ricerca racconta la migrazione isolana del nostro tempo, dando voce, in prima persona, ai suoi protagonisti. L' obiettivo è conoscere, attraverso immagini e storie di vita, le esperienze di chi ha lasciato la Sardegna, comprendere come è mutato il rapporto con la terra d'origine, indagando insieme il senso d’identità, il modo in cui questo si esprime e si trasforma nei luoghi del mondo, come cambia, evolve o si annulla il sentimento di appartenenza.

Nell'arco di oltre 7 anni di lavoro, attraverso interviste video registrate, sono state raccolte le testimonianze di più di 170 persone, incontrate in 21 paesi di 4 diversi continenti. Al progetto di ricerca hanno partecipato Andrea Deiana, Antonio Mannu, Tao Mannu, Luis Murrighile e Paola Placido.

La mostra è stata inaugurata lo scorso 15 giugno. E' stata presentata dall'assessore alla Cultura del Comune di Cagliari Paolo Frau e da Felice Tiragallo, docente di antropologia ed etnografia visuale all'Università di Cagliari, membro del comitato scientifico dell'Isre di Nuoro. Paolo Frau ha parlato del significato di un lavoro che propone una riflessione sul tema migratorio “in cui la prospettiva è rovesciata. Qui siamo noi a migrare, noi che andiamo e siamo andati a cercare situazioni e luoghi in cui costruirci un futuro. Ricordarlo oggi è quanto mai importante. Anche noi siamo gli altri.” Il professor Tiragallo ha segnalato la qualità delle immagini, sotto il profilo della composizione, dell'attenzione alla luce, degli aspetti formali, ma ha detto poi che il suo interesse è legato soprattutto all'aspetto sociale del tema indagato. “Ho lavorato a lungo sul paese di Armungia, affrontando la questione dello spopolamento. Cos'è l'emigrazione in rapporto al luogo d'origine, cosa comporta, che cambiamenti genera. Chi lascia un luogo smette davvero di farne parte? La mia sensazione, analizzando il fenomeno, é che esista, e sia esistita, un'Armungia locale e una sparsa per il mondo, che fa parte della storia del luogo, mantiene relazioni, spesso ritorna. Così è per tutta l'isola”

 


Cortoindanza/Logos. Un ponte verso l’Europa.

Percorsi creativi con oltre 50 artisti da diverse parti del mondo in un dialogo stretto e ininterrotto fra corpo e ambiente. Logos è il luogo che racconta, sceglie e unisce, crea una dimensione culturale artistica e un dialogo profondo e interattivo fra danza, arte circense, musica, teatro, arte visiva e gli spazi culturali della città, tra residenze artistiche e cantieri della memoria. 

 

Giornata Lazzaretto 15 giugno:

Primo turno 19.30

secondo turno 21.00 

  • Jessica de Masi:   "In contrastabile"

 

  • Deborah Moreau:  “Skin off”

 

  • Stellario di Blasi:   “Caronte”


Download file: giornale.pdf


Monumenti Aperti 2018.

Il Lazzaretto rimarrà aperto dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00, con visite guidate alla struttura ogni ora circa per gruppi, altrimenti visite libere alla struttura e alle mostre in corso.


Monumenti Aperti 2018.

Domenica 6 maggio 2018 ore 17.30

L’Associazione Nuova Armonia Selargius presenterà lo

spettacolo dal titolo Viaggio intorno al mondo - Canti e

racconti tradizionali di vari Paesi. Si eseguiranno brani

tradizionali e la lettura di racconti del patrimonio cul-

turale. 



5-6 Maggio 2018 Monumenti Aperti 2018.

In Occasione della manifestazione Monumenti Aperti 2018, il Lazzaretto propone due mostre:

 

 

Mostra antologica del Maestro Salvatore Atzeni.

Vitad’artista: 50 anni di creazione e passione. Il percorso

espositivo segue l’evoluzione artistica dagli anni ‘60 a

oggi partendo dal disegno e arrivando al colore.

 

 

Mostra Il filo oltre la tradizione.

a cura della libera associazione culturale e di promozione sociale Laboratorio-Il

Tempo e lo Spazio di Monserrato. L’associazione è dedita

alla ricerca delle attività manuali di ieri e di oggi. È uno

studio che parte dalla nostra terra, per spaziare oltre i

confini della Sardegna, a salvaguardia di tecniche in via di

estinzione, per confrontarci con uomini e donne, opere e

manufatti che testimoniano la storia e la sua evoluzione.



Le lesbiche si raccontano 2018. II edizione.

venerdì 23/03/2018

> h. 19.30: apertura del Festival e rinfresco gentilmente offerto da Zero Zero 
> h. 20.30: proiezione del film 
Women who kill di Ingrid Jungermann (Thriller - USA, 2017)

Dalle 19.30 alle 22.00 Proiezione in loop dei migliori cortometraggi a tematica lesbica selezionati tra tutte le edizioni del USN|Expo Sardinia Queer Short Film Festival.

 

sabato 24/03/2018

> h. 10.30: incontro sulla sessualità Colazione con Fun Factory: sex toys e accessori come alleati del piacere
> h. 15.00: incontro Salute sessuale, profilassi e ciclo mestruale: parliamone insieme
> h. 17.00: conferenza Vissuti lesbici fantastici e dove trovarli. Intervengono:

·         Nerina Milletti

·         Laura Grasso

·         Marta Magni

·         Francesco Serri



L'architettura, il paesaggio, sono organismi viventi, che si lasciano segnare dal tempo a dalle azioni dell'uomo, manifestano sulla propria pelle e negli apparati interni il riflesso della nostre esigenze abitative.

Il tema di rappresentazione proposto quest’anno vuole leggere e raccontare il contesto urbano del borgo Sant’Elia, utilizzando come modello espressivo, le tecniche figurative riferibili all’arte povera.

Lo spazio interessato dall’indagine si compone di manufatti architettonici realizzati con largo uso di cemento armato faccia a vista; la natura stessa del materiale ha partecipato in maniera preponderante a definire le forme, il carattere, ed il quadro di degrado architettonico.

Nei paradigmi espressivi dell’arte povera ritroviamo l’uso di materie compositive dedotte dal nostro vissuto, che attraverso la manipolazione dell’artista si rigenerano per raggiungere un nuovo significato. 

Ho accompagnato gli studenti ad immergersi nel tema della ricerca, filtrando le emozioni provate passeggiando tra gli spazi naturali ed antropizzati che compongono la trama urbana ed extraurbana della borgata, promuovendo l’iterazione tra gli studenti e gli abitanti, per conoscere le relazioni che si innescano tra architettura ed individuo.   

I partecipanti al corso (50 studenti) hanno prodotto un elaborato finale che ha come materiale costituente il cemento armato, ritrovando in questo elemento, nella sua natura plastica, una ritrovata rilevanza estetica.



Le Fermate del Tempo - collettiva fotografica scuola d'arte fotografica fine art.

COLLETTTIVA FOTOGRAFICA SCUOLA D'ARTE FOTOGRAFICA FINE ART

 

 

 Come ogni anno, abbiamo il piacere di presentarvi la Esposizione Collettiva di Fotografia dei corsi annuali della Scuola d'Arte Fotografica dello studio Fine Art, tenuti da Michelangelo Sardo.

 

 La presente edizione propone una serie di opere fotografiche curate da ciascuno dei partecipanti.

 

 Ogni artista presenta un progetto individuale, realizzato in piena libertà formale e espressiva, attraverso il quale ci conduce lungo la propria ricerca, indagando ora percorsi inattesi, ora i piani più classici del linguaggio fotografico secondo il canovaccio minimo di un comune denominatore piegato lungo i percorsi del sogno, della memoria, della condizione umana in una lettura intimista.

 

 Improntate sullo studio del nudo e del bianco e nero, che continua ad apparire indifferente alle insidie delle ultime tecnologie, con escursioni nell'indagine del linguaggio meno scontato del colore nel controllo completo della luce, dalla figura allo still life al paesaggio, le opere in esposizione ripercorrono le fasi della genesi fotografica, spaziando sui temi classici della fotografia.

 

 La libertà di linguaggio che caratterizza la presente collettiva permette ai singoli artisti di esprimere diverse tecniche e linguaggi come uso consapevole dei mezzi propri e consolidati dell'espressione fotografica.

 I progetti in esposizione sono concepiti personalmente e ogni progetto rispecchia il percorso e la personalità di ogni artista.

 

 La comunicazione, ambito naturale del linguaggio fotografico (che mantiene comunque una dimensione propria e colta), sembra oggi costituita esclusivamente di immagine ma nel contempo sembra essersi di questa disinteressata. L'immagine proposta oggi è in apparenza facile, immediata, alla portata di tutti: gli ultimi apparecchi sembrano quasi saper guardare e scattare autonomamente; è qui che la scuola indica una strada per distinguere il linguaggio specifico della fotografia, in cui l'espressione traspaia forte e intenzionale nella faticosa e selettiva ricerca di un linguaggio quanto mai alto e essenziale, senza per questo rimanere prigioniero di forme classiche o criptiche per essere pienamente fruibile nella sua austerità e, allo stesso modo, novità e leggerezza.

 



Festa della Musica 21 Giugno.

Cagliari partecipa quest'anno per la prima volta alla Festa europea della Musica, la grande manifestazione gratuita e popolare che si tiene ogni 21 giugno per celebrare il solstizio d’estate: una festa aperta a tutti nata nel 1982 da un'idea del Ministero della Cultura francese che nel 1985 è diventata europea. In Italia sono oltre 100 le città che partecipano, Cagliari ha aderito alla rete con una delibera approvata in maggio.

Prosegue il percorso di coinvolgimento e collaborazione tra il Comune, gli enti, gli operatori culturali e i singoli artisti che è il tratto distintivo di Cagliari Capitale italiana della Cultura 2015: sono oltre 150 i musicisti coinvolti, 40 i luoghi in cui si suonerà e 28 tra associazioni ed enti che  curano concerti ed esibizioni di ogni genere e per tutte le età.

Un'edizione, questa, che vuole essere un omaggio al soprano Giusy Devinu: tra gli appuntamenti, infatti, l'inaugurazione di una targa dedicata all'artista cagliaritana al Parco della Musica. Tra i generi, quindi, la lirica ma non solo: ci saranno il rock, il pop, l'hip hop, lo swing, il jazz, il blues, il fado, la bossanova, il tango, i canti tradizionali, l'elettronica, la musica d'autore e quella  sperimentale, la classica (corale, sinfonica e da camera) per arrivare ai djset e alle sperimentazioni in cui i protagonisti saranno i bambini e i loro genitori ma anche ai concerti per un pubblico che va esclusivamente dai 0 ai 3 anni.

Diversi anche gli spazi che saranno palcoscenico per le esibizioni. Ci sono i luoghi canonici dell'arte (tra gli altri ilConservatorio, il Foyer del Teatro Lirico, la Galleria Comunale) ma anche e soprattutto le vie, le strade, le piazze, i balconi, le vetrine e i parchi della città. Importante, in una festa che vuole essere per tutti, anche l'accordo con alcuni ospedali cittadini: prevede che in alcuni reparti, su cui si stanno definendo gli ultimi dettagli, pazienti e parenti potranno ascoltare e partecipare a piccoli concerti in corsia. Musica anche per chi sceglie di spostarsi in città sui mezzi pubblici: artisti e cantanti sui bus del Ctm, secondo una formula già sperimentata che ha trovato un riscontro molto favorevole tra il pubblico.

Una giornata di musica, domenica 21 dalle 7 alle 24, che in città avrà un prologo nei due giorni precedenti con appuntamenti a Villanova, al Giardino Sotto le Mura e alla Chiesetta Aragonese di Monte Urpinu. Appena ristrutturato riapre le porte agli appassionati anche il Teatro Civico in Castello con un concerto a cura della Fondazione Teatro Lirico.    

Per comporre il programma, il coordinamento di Cagliari 2015 ha cercato un dialogo con musicisti, associazioni e operatori locali. Lo spirito della Festa della Musica è lo stesso che ha portato alla candidatura e poi al titolo di Capitale italiana della Cultura: la valorizzazione


PARADISE: THE DAY AFTER - mostra d'arte contemporanea di Eliseo Pau.

COMUNICATO STAMPA

 

Nell'ambito della rassegna d'arte Post Organico: The Day After

l'Associazione culturale DeheArt

presenta

 

PARADISE: THE DAY AFTER

mostra d'arte contemporanea di Eliseo Pau

 

 

INAUGURAZIONE SABATO 6 GIUGNO, ORE 19.00



 

DAL 6 AL 14 GIUGNO 2015, CENTRO CULTURALE “IL LAZZARETTO”, CAGLIARI

 

 

PERFORMANCE AUDIO VIDEO BOGA BISURAS! SABATO 13 GIUGNO, ORE 21.00

 

a cura di Erica Olmetto

 

in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Cagliari,

Associazione APGS, Museo Geopunto Iglesias

 

Direzione artistica del progetto

Paola Corrias

 

 

Si comunica che sabato 6 giugno 2015 alle ore 19.00, presso il Centro culturale “Il Lazzaretto”  di Cagliari, con il patrocinio dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Cagliari e il contributo della Cooperativa Il Lazzaretto, si terrà la presentazione della terza tappa della rassegna con la mostra personale dell'artista Eliseo Pau, Paradise: The Day After.


African Day.

Al LAZZARETTO In occasione dell'African Day, vorremmo invitarvi alla festa per bambini organizzata dai volontari CUAMM di Cagliari !

Ci saranno tante attività per i bambini delle varie età dai 2 anni in su. 

Angolo palloncini tatuaggi e trucchi
Angolo delle fiabe africane
Laboratori
Giocattoli riciclati africani
Giochi di movimento 
Con l aiuto e l animazione del Clan la pagaia- gruppo Scout Cagliari 2 Agesci

E' gradita prenotazione.
Per la partecipazione è prevista una donazione ed il ricavato dell'evento andrà a sostenere il progetto CUAMM Prima le mamme e i bambini 

Per info e prenotazioni
telefono 3403905303
gruppocuammcagliari@gmail.com


ultimo appuntamento [Con]fusion: musica e installazioni artistiche .

Al LAZZARETTO domenica 31 maggio a Sant'Elia alle ore 11, ultimo appuntamento [Con]fusion: musica e installazioni artistiche nella piacevole "confusione" del mercato. 
L'artista di questa settimana è Davide Volponi e i suoi Palazzotti di legno. 
La rassegna nasce da un'idea della cooperativa Sant'Elia 2003, Forma e Poesia nel Jazz e Sustainable Happiness. 


Il SUONO DELLE COSE laboratorio ludico-creativo.

Sabato 30 Maggio presso Il Lazzaretto si terrà un laboratorio per bambini dai 6 ai 9 anni tenuto da Giorgia Atzeni, illustratrice e ricercatore cagliaritana. Molte le attività svolte da questa giovane artista e storica dell'arte. Di lei sono state pubblicate diverse illustrazioni, organizza mostre e diverse attività e dirige l'Associazione Fogli Volanti. Per Forma e poesia nel jazz, propone un progetto dal titolo "Il Suono delle cose" tratto dal libro del geniale William Wondriska, annoverato tra i protagonisti del graphic design americanodel secondo dopoguerra. Attraverso una splendida combinazione di disegni, lettere e colori, trasforma i suoni di ogni tipo, in oggetti visivamente vivi.


Download file: wondriska-Jazz Giorgia Atzeni.pdf


avviso annullato incontro con l'architetto Nuniz.

ci dispiace informare il pubblico che a causa di forze maggiori l'incontro del 9 maggio alle 12.00 con l'architetto portoghese NUNIZ è stato annullato.

ci scusiamo per il disagio

il lazzaretto 



Monumenti aperti 2015 9/10 Maggio.

Accanto a un mare trasparente e cristallino, Cagliari offre una natura incontaminata fatta di lagune e oasi naturalistiche uniche in Europa. Oltre a feste e sagre secolari, senza eguali per suggestione e ricchezza di colori, la città è ricca di musei e monumenti, segni e testimonianze di tutti i popoli passati e rimasti nel corso della storia.

 

Il tema di Monumenti Aperti del 2015 è La città del Novecento: luoghi e personaggi di Cagliari nel XX secolo.

L’obiettivo è privilegiare gli edifici di tutto il Novecento e, ancor più, il mezzo secolo più vicino a noi per una conoscenza delle parti della città che vengono vissute tutti i giorni ma che sono, paradossalmente, le meno conosciute. A ciò si accompagna un’attenzione verso i protagonisti - artisti, architetti,scienziati, politici, scrittori - che hanno “fatto” la città.

Il racconto della città moderna parte dalla demolizione delle mura che ha consentito di espandere la città dapprima a Nord-Ovest/Nord-Est e poi a Est dal tardo Ottocento in poi, tenendo conto di diversi fattori quali la viabilità, i nuovi assetti urbani e il trasferimento dei poteri dal Castello alla parte bassa della città, con la “discesa a mare” (in primis con la costruzione del Municipio in via Roma).

Il racconto continua, e questo sarà il cuore della manifestazione del 2015, nell’analisi della città di oggi per individuarne le componenti più significative e il loro ruolo nella vita di tutti i giorni, attraverso le visite degli edifici pubblici e privati, collezioni d’arte e luoghi di culto, senza dimenticare le periferie, luoghi che offrono multiformi chiavi di lettura, continuando le azioni già intraprese dall’Amministrazione comunale per valorizzarle e collegarle maggiormente al cosiddetto Centro.

Nell’edizione del 2015 fra gli altri, segnaliamo le attività che si svolgeranno a Pirri, S. Elia, Is Mirrionis, Molentargius, tutte zone con delle peculiarità territoriali, culturali e socio economiche sconosciute alla gran parte dei cittadini, che si inseriscono perfettamente nel tema di questa edizione.

ORARI DELLA MANIFESTAZIONE

I monumenti saranno visitabili sabato 9 e domenica 10 dalle 9.00 alle 20.00


GIOCOMIX 2015 16/17 Maggio.

GIOCOMIX
Fiera del Gioco e del Fumetto
16-17 maggio - Lazzaretto di Cagliari
 
Si avvicina l’edizione 2015 del Giocomix. Organizzato dall’associazione culturale Mondi Sospesi e
ormai giunto alla sua 6° edizione, si conferma come l’evento dedicato al gioco e al fumetto più grande
della Sardegna.
Si terrà a Cagliari dal 16 al 17 maggio nella splendida cornice del Lazzaretto.
FUMETTO
Il fumetto è uno dei temi portanti del GioCoMix e per questa ragione trova grande spazio nel
palinsesto della manifestazione. Quest’anno l’area espositiva cresce ancora, con una sempre maggior
partecipazione di librerie e fumetterie specializzate e per la prima volta ospitando anche un A rea Self,
in cui i giovani autori potranno farsi conoscere direttamente dal grande pubblico presentando i propri
lavori.
Due i w orkshop dedicati al fumetto e all’animazione. “Select Your Character” tenuto da Andrea Pau e
Jean Claudio Vinci, in cui i due autori guideranno gli allievi nelle molteplici fasi della creazione di
personaggi per serie TV, fumetti e romanzi. “Viaggio verso la Creatività”, tenuto da F abrizio Lo Bianco,
un workshop in cui si scopriranno i piccoli escamotage per sollecitare la creatività di tutti i giovani
sceneggiatori che vogliono mettersi alla prova.
Non mancherà, come ogni anno, una mostra dedicata al fumetto, sempre più ricca, curata dalla
International online art Urbana Gallery di Bristol, che esporrà tavole originali di autori internazionali.
Tra gli ospiti di questa sesta edizione la fa da padrone l’inglese D avid Lloyd, vero gigante del fumetto
internazionale, disegnatore della celebre graphic novel “V per Vendetta” da cui è stato tratto
l’omonimo film campione d’incassi, presente per promuovere il suo nuovo progetto Aces Weekly.
Mentre tra gli ospiti italiani due dei fumettisti più famosi del momento, D on Alemanno, conosciuto
per il suo irriverente e provocatorio “J enus” e B igio, famoso per il suo “D rizzit” . Arrivati al grande
pubblico grazie al web, questi due fumettisti sono riusciti a conquistare il cuore di migliaia di lettori
approdando poi in tutte le fumetterie e librerie d’Italia.
Atteso anche B runo Enna, sceneggiatore famoso per i suoi lavori con la Disney e la Bonelli, che ha
recentemente ricevuto il prestigioso premio Michelucci.
COSPLAY
Dal fumetto si passa al Cosplay, fenomeno che ha conquistato il mondo con i suoi colori e la sua
allegria. Due grandi spettacoli si svolgeranno sabato e domenica pomeriggio con c entinaia di
partecipanti c he cercheranno di aggiudicarsi il “Premio Sardegna”: un volo A/R Cagliari-Roma che
Evento organizzato dall’Associazione Culturale Mondi Sospesi
Via Gorgona n° 20, 09012, Capoterra (CA) C.F. 92150260922
Pagina 2 - 2
permetterà ai vincitori di partecipare alle selezioni del Romics, dove ogni anno viene selezionato il
team che rappresenterà l’Italia al World Cosplay Summit in Giappone, un vero e proprio campionato
mondiale del Cosplay.
GIOCO
GioCoMix è gioco in ogni sua declinazione. Giochi da tavolo, di carte, di ruolo e videogiochi, ognuno di
questi godrà di ampi spazi all’interno della manifestazione. Oltre alla partecipazione di numerosi
negozi di giochi e videogiochi dell’isola, quest’anno entra all’interno della manifestazione una delle
più grandi realtà a livello mondiale, la N intendo, un intero stand dedicato alla storica azienda
giapponese creatrice del mitico Super Mario. La startup P andora Machine, realtà tutta sarda,
presenterà la sua omonima steam machine, potentissimo ibrido tra PC e Consolle che permette di
giocare con gli oltre tremila videogiochi della piattaforma internazionale “Steam” a un livello grafico
mai visto. Per gli appassionati di realtà virtuale sarà possibile provare l’O culus Rift, il visore 3D che
farà immergere i giocatori in ambienti tridimensionali ad altissima risoluzione.
Verranno messi a disposizione anche un c


forma e poesia nel jazz 8 Maggio - 6 Giugno.

Forma e Poesia nel Jazz XVIII edizione

A Cagliari dall'8 maggio al 6 giugno 2015

Quattordici concerti, tre masterclass, laboratori per bambini, una mostra fotografica, un'installazione video, degustazioni e altro ancora. Così, dall'8 maggio al 6 giugnoForma e Poesia nel Jazz festeggia a Cagliari la sua diciottesima edizione. Un traguardo importante per questa rassegna, organizzata dall'omonima cooperativa, cresciuta nel corso del tempo fino a diventare uno degli appuntamenti più consolidati e apprezzati da pubblico, critica e addetti ai lavori nel panorama jazzistico sardo. 

Diciotto candeline da spegnere con un un fitto cartellone di appuntamenti distribuiti in vari spazi cittadini (lo spazio Jazz'Art, l'Auditorium del Conservatorio, il Teatro delle Saline, il Ghetto, il Jazzino, il Lazzaretto), con un occhio di riguardo per il jazz italiano di qualità e uno sguardo sulla scena musicale (non solo jazzistica) locale, più un pizzico di internazionalità attraverso collaborazioni con la Spagna. 

Tra i nomi di spicco, Fabrizio Bosso col suo quartetto (atteso a Cagliari il 14 maggio), il Doctor 3 di Danilo ReaEnzo Pietropaoli e Fabrizio Sferra (sabato 23 maggio), l'Insanity Quintet (29 maggio), il quartetto del sassofonista americano (ma da tempo di casa in Spagna) Paul Stocker (il 4 giugno), il duo del chitarristaAntonio Forcione con il percussionista Emiliano Caroselli (sabato 6 giugno). E, ancora, Riccardo Melis (8 maggio), il duo Clorinda Perfetto - Robert Witt (10 maggio), il DRC Trio (sempre il 10), il quartetto del chitarrista Carlo Ditta (17 maggio) e quello della cantante Eloisa Atti (22 maggio), il gruppo 


PROROGA DELLA MOSTRA I RISULTATI DELLE RESIDENZE ARTISTICHE ALIG'ART - FUTURO ANTERIORE .

 Lazzaretto -Cagliari

29 aprile - 10 maggio 2015

ingresso gratuito

 

Sustainable Happiness ha il piacere di comunicare che verrà prorogata la mostra di presentazione dei risultati delle residenze artistiche del Festival Alig’Art, Futuro Anteriore, sviluppate in collaborazione con le associazioni TRW e Carovana.

Si riapre da mercoledì 29 fino al 10 maggio 2015 in occasione delle giornate di Monumenti Aperti.

       

Con le residenze artistiche, Sustainable Happiness affida l’azione a Alessandro Toscano, Mary Zygouri e Daniele Pario Perra, per indagare i flussi energetici fondamentali del territorio di Cagliari: Naturale, Vitale e Creativo.

Attraverso le diverse residenze, il pubblico coinvolto ha condiviso storie, relazioni, inquietudini e interrogativi sul passato e futuro della città, sul potere d'azione del cittadino nel proprio contesto di appartenenza.

 

Cagliari e le Energie Naturali

ALESSANDRO TOSCANO | 12/60 Cagliari e il Campidano

Progetto d'indagine storico fotografica incentrato sulla relazione tra Cagliari e il suo territorio. Il manifestarsi delle trasformazioni avvenute a livello socio economico spinge alla riflessione circa l’influenza che la città contemporanea esercita sulle campagne limitrofe e il paesaggio naturale circostante.

Cagliari e le Energie Vitali MARY ZYGOURI | Il Suono della Proprietà

Tuvixeddu si anima attraverso una performance pubblica, un’invasione pacifica, silenziosa e consapevole: un’azione di grande peso politico. Un rito di risacralizzazione attraverso la riappropriazione del patrimonio comune, lo stravolgimento della percezione dei luoghi e creazione di nuove memorie.

[Residenza in collaborazione con TRW]

Cagliari e le Energie Creative DANIELE PARIO PERRA | Low Cost Design Sant’Elia - qualcosa più del richiesto qualcosa meno del consentito.

Progetto di analisi del rapporto tra territorio e collettività, per progettare il futuro di una comunità conoscendosi, identificandosi e soprattutto collaborando. Con il tentativo di raggiungere una sintesi estetica e funzionale di valori culturali, ne risultano inattesi cortocircuiti sociali e generazionali.

[Residenza in col


Le 4 More presentano i dipinti di Mauro Angiargiu.

La curatrice Naitza Maria Antonietta e l'artista Mauro Angiargiu hanno elaborato un progetto espositivo che si terrà nel sito comunale “LAZZARETTO” di Cagliari, utilizzando la “SALA DELLA MUSICA”.

Le date stabilite, prendono in considerazione il periodo che va dal 4 Aprile (data d'inaugurazione) al 26 Aprile 2015.

La mostra sarà suddivisa nelle quattro sale espositive: ogni sala, quindi ogni “MORA”, avrà un tema differente.

SALA  “A”: produzione “ILLUSIONI E DISTORSIONI” dove l'artista si diverte a rivisitare delle                              grandi opere classiche famose, con ironia e comunque senza irridere questi illustri                        pittori.

 

SALA “B” : comprende una produzione intitolata “PERSONE FUORI DAL GREGGE”, dove                                    troverete dei ritratti dedicati a dei grandi miti che si sono distinti ciascuno nel proprio                 ambito. Questa è la sua maniera di omaggiarli!

 

SALA “C” : il titolo “C'ERA UNA VOLTA IL FUTURO”, già fa capire che il pittore mette in                          evidenza le distorsioni del periodo attuale, in maniera surrealistica, quasi a voler  mostrare la difficoltà nel trovare soluzioni ai problemi quotidiani.

 

SALA “D” : “IL MIO MONDO MUSICALE”, vuole essere un omaggio ad artisti rinomati che                                    hanno fatto da colonna sonora durante i momenti di studio del pittore.

 



IL CERCHIO DELL'UNO - La festa del WESAK del Mediterraneo.

Il Comitato Wesak del Mediterraneo presenta:
IL CERCHIO DELL'UNO - La festa del WESAK del Mediterraneo
11 Aprile 2015 - Il Lazzaretto Cagliari
Nasce dalla voglia di condividere lo spirito del Wesak facendo festa!! durante la giornata sarà possibile partecipare a attività di gruppo e provare trattamenti olistici, suonare e cantare, condividere del cibo insieme, parlare, ascoltarci e abbracciarci.

Download file: 2015flyerA4_internoV1.6.jpg


inaugura il 20 marzo "Le residenze d'artista" .

Sustainable Happiness
insieme con le associazioni TRW Carovana 

vi invitano all'inaugurazione della mostra 

Futuro Anteriore
i risultati delle Residenze d'Artista 
Alig'Art 2014


venerdi 20 marzo alle ore 19, Lazzaretto di Sant'Elia - Cagliari

l’ingresso alla mostra è gratuito e sarà visitabile dal 20 marzo al 4 aprile

**LE RESIDENZE di Alig'Art**
Con il progetto di residenza artistica Futuro Anteriore, agli artisti Alessandro Toscano, Mary Zygouri e Daniele Pario Perra, è affidato il compito di indagare i flussi energetici fondamentali del territorio di Cagliari: Naturale, Vitale e Creativo. 

Il pubblico coinvolto ha condiviso storie, relazioni, inquietudini e interrogativi sul passato e futuro della città, sul potere d'azione del cittadino nel proprio contesto di appartenenza.
Il progetto ha beneficiato di diversi partner pubblici e privati ed è stato beneficiario di finanziamento da parte della Provincia di Cagliari e del Comune di Cagliari.

**Cagliari e le Energie Naturali
ALESSANDRO TOSCANO | 12/60 Cagliari e il Campidano.

Progetto d'indagine storico fotografica incentrato sulla relazione tra Cagliari e il suo territorio. Il manifestarsi delle trasformazioni avvenute a livello socio economico spinge alla riflessione circa l’influenza che la città contemporanea esercita sulle campagne limitrofe e il paesaggio naturale circostante.

**Cagliari e le Energie Vitali
MARY ZYGOURI | Il Suono della Proprietà.

Tuvixeddu si anima attraverso una performance pubblica, un’invasione pacifica, silenziosa e consapevole: un’azione di grande peso politico. Un rito di risacralizzazione attraverso la riappropriazione del patrimonio comune, lo stravolgimento della percezione dei luoghi e creazione di nuove memorie.

**Cagliari e le Energie Creative
DANIELE PARIO PERRA | Low Cost Design Sant’Elia
qualcosa più del richiesto/qualcosa meno del consentito.

Progetto di analisi del rapporto tra territorio e collettività, per progettare il futuro di una comunità conoscendosi, identificandosi e soprattutto collaborando. Con il tentativo di raggiungere una sintesi estetica e funzionale di valori culturali, ne risultano inattesi cortocircuiti sociali e generazionali.




Sette Berrette e un Calderone d'oro PROROGATO al 15 febbraio.

 

 

PROROGATO A DOMENICA 15 FEBBRAIO

 

APERTURA AL PUBBLICO SABATO 14 E DOMENICA 15 ORE 16.30 E 18.00

Sette berrette e un calderone d’oro

Cagliari, Lazzaretto di Sant’Elia, 1- 15 febbraio

Da domenica gli esseri della mitologia sarda rivivono in un percorso multimediale

Un film soft horror e un ambiente interattivo per tramandare la tradizione orale

 Biglietti: tre euro (bambini) e cinque euro (adulti).

Una  storia fantastica capace di far restare i bambini con il fiato sospeso e di incantare anche gli adulti.

La figura di S’ammutadori, il demone del sonno della tradizione mitologica sarda, sarà protagonista ANCORA SINO A DOMENICA 15 FEBBRAIO nel Lazzaretto di Sant’Elia a Cagliari di Sette berrette e un calderone d’oro, un progetto multimediale articolato in un omonimo mediometraggio fantasy, un percorso di carattere didattico- interattivo e un altro espositivo. 

Prodotto dalla Ju film all’interno del più ampio progetto “Leggende della tradizione sarda e linguaggi moderni del tramandare”, Sette berrette e un calderone d’oro si ispira all’omonimo racconto originale di Giacomo Littera e si avvale della regia e della direzione artistica di Matteo Fadda e delle musiche originali di Salvo Nicotra. La fotografia è di Ignazio Dessì. Supervisione tecnica e software sono di Fabrio Protopapa.

Partendo dal film (57 minuti) e dalle attività interattive a esso collegate, si vuol portare avanti l’idea di far conoscere, attraverso una serie di film soft horror, la Sardegna più remota e il suo mondo fantastico anche ai più piccoli, avvalendosi di supporti tecnologici vicini alle nuove generazioni. Grazie alla collaborazione con l’associazione Carovana SMI di Ornella d’Agostino che ha inserito l’iniziativa nel progetto "Mare di Danza", l'Arte del vivere in viaggio" - "Approdi. Festa d'arte e comunità


APERI-CONCERTO ORE 11.00 domenica 14 dicembre.

Domenica  14 dicembre 2014 nell'ambito della mostra "Particolari in jazz" si terrà un aperi-concerto di "A.L.T. Trio" con ospite Miguel Sucasas al sax alle ore 11:00 con degustazione di formaggi e vini.


Across Asia Film Festival, III edizione 7 gennaio 2015.

Across Asia Film Festival, III edizione – Programma

La Cina è (più) vicina con la terza edizione di Across Asia Film Festival Visioni e racconti sul Chinese Independent Cinema a Cagliari dal 3 all'8 dicembre: si parte dal Cinema Greenwich, poi tre giornate di proiezioni alla Cineteca Sarda e un seminario all'Università; poi focus sul documentario tra Lazzaretto e Hostel Marina l'ultima giornata al Teatro Massimo.

La kermesse firmata Zeit con la direzione artistica di Maria Paola Zedda affronta il complesso panorama del cinema cinese contemporaneo, e il rapporto dialettico tra i nuovi filmmakers della d-generation e i maestri della quinta e della sesta generazione: dopo la Rivoluzione Culturale, e la rinascita della decima musa, l'avvento del digitale segna l'inizio di una nuova era nella produzione di film – pur all'ombra di una vigile censura.

Across Asia Film Festival propone una selezione di opere di maestri come Li Hongqi (Winter Vacation – mercoledì 3 dicembre alle 20.30 al Greenwich), Jia Zhangke (A Touch of Sin) e Huang Xiang (The Eight Trigrams – Gossip);Mao Mao (Here, Then); grande rilievo è dato al documentario con l'incontro conWu Wenguang, Zou Xueping e Zhang Mengqi all'Università e la presentazione di The Folk Memory Project ma soprattutto la masterclass rivolta a cineasti e studiosi. Spazio anche ai cortometraggi, e al cinema più sperimentale; e tra gli ospiti Wang Hongwei attore cult grazie aJia Zhangke, e direttore de Beijing Independent Film Festival, proporrà una scelta di film del BIFF. 
Tra gli eventi collaterali, una mostra su “La prima onda” di migranti cinesi a Cagliari e nell'Isola, in collaborazione con la comunità cinese, testimonianza preziosa di un'integrazione culturale, e poi degustazioni e lezioni di cucina “a tema”. Il finale invece è quasi un ritorno alle origini, con la sonorizzazione dal vivo di un film degli Anni Venti.

La Cina incontra la Sardegna - e l'Europa – in uno spettacolare viaggio tra nuove tendenze espressive e classici del grande schermo, splendidi documentari e intriganti progetti di ricerca e mappatura del territorio, per una riflessione sul fare cinema oggi, nella Repubblica Popolare del Terzo Millennio – tra urban cinema e ricostruzione di una memoria “visiva”. Si parte mercoledì 3 dicembre alle 20 dal Cinema Greenwich di Cagliari con l'inaugurazione in compagnia di Wang Hongwei (icona del cinema cinese, tra i protagonisti di “Still Life” e “Platform” di Jia Zhangke).

 

PROGRAMMA

3 dicembre Greenwich via Sassari 65/67

H 20.00 Inaugurazione

H 20.15 The City Zi Huang  10’ cortometraggio

H 20.30 Winter Vacation Li Hongqi  91’ black comedy

Pardo d’oro – Festival del Cinema di Locarno 2010

H 22.00 Yang  Lin Jiaxin 69’   documentario

Ingresso con tessera associativa ZEIT

4 dicembre Cineteca Sarda viale Trieste 118-126

ingresso libero

H 20.00 Barking Geng Yi 36’ documentario

H 20.45 A Touch of Sin Jia Zhangke 135’ drammatico

Migliore Sceneggiatura al Cannes Film Festival 2013

5 dicembre Università di Cagliari – Facoltà di Scienze Economiche, Giuridiche e Politiche via Sant’Ignazio

ing


Mostra fotografica Particolari in jazz.

Prende il via la 17esima edizione di forma e poesia nel jazz autunno; tante le novità e graditi ritorni in una formula che comprende oltre la musica di qualità, degustazioni, aperitivi e mostra fotografica.

Gli spazi coinvolti sono il Piccolo Auditorium di Cagliari, il Jazzino e il Lazzaretto. 

Il cinque dicembre si inaugura una mostra imperdibile al Lazzaretto di Cagliari dal titolo "Particolari in Jazz" con venti scatti di Antonello Brughitta, Laura Masala, Paolo Piga e alcuni fotografi spagnoli. L'inaugurazione è alle ore 19:00

Le serate del 7 e del 12 dicembre al Piccolo Auditorium  comprendono un aperitivo a partire dalle 20:00 che abbiamo chiamato "Cantina Teatro" e a seguire il concerto.


Per info e acquisto ticket rivolgersi al box office di Cagliari numero 070657428 o direttamente in biglietteria a teatro.
Non dimenticate di seguirci alla nostra pagina facebook "forma e posia nel jazz" per ulteriori informazioni



Download file: locandina 2.jpg


Books. Festival della letteratura Fantastica.

In questo momento di grandi cambiamenti dell’industria libraria l’Associazione Culturale Mondi Sospesi, in collaborazione con la Origami Edizioni e con il Patrocinio del Comune di Cagliari, annuncia “Books”, il festival della letteratura fantastica.

Per questa prima edizione è stato scelto come tema principale il FANTASY, corrente letteraria in continua crescita capace di influenzare il mondo del cinema, dei giochi e dei fumetti. Il grande successo de Il Trono di Spade, i rumors su un nuovo libro di Harry Potter e l’imminente uscita al cinema de Lo Hobbit saranno le solide basi su verrà sviluppato l’evento.

Books nasce per diventare un punto di riferimento per i lettori di tutta la Sardegna e un incontro importante per gli appassionati di tutta Italia.

Le attività in programma sono tantissime: ospiti, stand di librerie ed editori, conferenze e workshop, mostre d’illustrazione e di rarità letterarie, raduni di fan, quiz, giochi e ogni altra forma di intrattenimento che nasce dalle pagine di un libro.

Le sinergie tra gli eventi, il contatto con i fan, la presenza di librerie, editori e ospiti darà vita a un evento giovane e fresco, capace di diventare un punto di riferimento per i lettori di tutta la Sardegna e un incontro importante per gli appassionati di tutta Italia. Sarà un momento di crescita culturale e di esplorazione, di tradizione e innovazione, di divertimento e di emozioni, di condivisione e di sviluppo. Si partirà dai libri per costruire un percorso capace di esplorare i nuovi media.


Mostra fotografica Close to me.

CLOSE TO ME

PART THREE

di Samuele Pellecchia

 

Mostra di fotografia

a cura di Emanuela Falqui

 

Dal 7 novembre al 07 dicembre 2014 al Lazzaretto di Cagliari

 

Inaugurazione 7 novembre 2014

ore 18.30

 

Il rinfresco è gentilmente offerto da

 

Coccodi

Colline del Vento

Cantina di Dolianova

 

///

 

Organizzazione

S'Umbra

 

In collaborazione con

Prospekt

Il Lazzaretto di Cagliari

presskit_close to me_samuele pellecchia.pdf


Teatridimare 2014.

Al Lazzaretto dal 1 al 4 ottobre la compagnia teatrale Càjka in

Teatridimare 2014

Sardegna | Norvegia

 

Il progetto di navigazione teatrale a vela Teatridimare, giunto alla sua quattordicesima edizione, dopo aver superato con l'edizione del 2013 le 25.000 miglia di mare tra la Sardegna, la Corsica, La Toscana, il Lazio, la Liguria e la Calabria, si apre verso prospettive internazionali più ampie.

 

L'occasione di tracciare nuove rotte si è presentata quando nell'agosto del 2013 siamo stati invitati dall' International


Festival Alig'Art 2014 Agroecologia e (r)esistenza.

TERRA: ISTRUZIONI PER L’USO. ESPERIENZE DI TRANSIZIONE AGROECOLOGICA E (R)ESISTENZA

 

Lo sfruttamento delle Risorse Naturali mostra uno scenario globale che mette in evidenza pesi sociali, economici ed ecologici, che non sono più sostenibili. E’ necessario intensificare le riflessioni e le azioni che portino ad un riequilibrio tra l’Ambiente e gli abitanti di questa Terra. Vogliamo raccontare forme di (R)Esistenza: esperienze di uso della Terra e di gestione delle Risorse Naturali legate a spazi di cooperazione nei quali emergono diversità e somiglianze. Pratiche locali in contesti globali che cercano di conservare e garantire gli equilibri ecologici. Economie che guardano alla Terra e alle Risorse Naturali come beni comuni e come patrimonio ambientale condiviso e collettivo.


BENI COMUNI: LE TERRE CIVICHE

Beni comuni come risorse condivise, amministrate e utilizzate dalle comunità, nelle quali si interseca un delicato sistema di relazioni sociali fondate sulla cooperazione e sulla dipendenza reciproca, alle quali fanno da cornice  principi e regole comuni di gestione. Gli Usi Civici interessano un’importante parte del territorio sardo e implicano un diritto inalienabile della collettività, non dei singoli che la compongono. La gestione delle Terre Civiche, permette di riflettere su nuove forme di sviluppo per le economie locali e la tutela e la valorizzazione delle stesse rappresenta oggi un importante fenomeno di R(E)sistenza.

ESPERIENZE DI TRANSIZIONE AGROECOLOGICA.

I limiti rilevati dal modello di produzione agricolo capitalista e le politiche che lo hanno supportato, evidenziano la necessità di ripensare il ruolo del mondo rurale e della produzione di Cibo nella nostra società. Emerge la necessità di muoversi verso un nuovo modello di agricoltura che tenga in considerazione non solo le transazioni monetarie e la produzione diretta al raggiungimento di una maggior quantità a basso costo. Un sistema che sia in grado di recuperare la prospettiva sociale, storica ed ecologica relazionata alle persone, ai luoghi, alla gestione sostenibile della produzione e delle risorse naturali. Si aprono così nuove opportunità e nuovi scenari di transizione in tempo di crisi: per le aree rurali, per la Terra e per giovani donne e uomini.

 
AGROECOLOGIA

LOCATION:LAZZARETTO

 


Festival Alig'Art 2014 25 settembre Rocco Lombardi presenta la graphic novel Alberico.

ROCCO LOMBARDI PRESENTA LA GRAPHIC NOVEL “ALBERICO” – DISEGNO DAL VIVO CON LE MUSICHE DI NEEVA

 

L’autore presenterà la sua opera durante un incontro con il pubblico . Disegnerà poi dal vivo accompagnato dall’illustratore e dj producer Neeva. Un incontro singolare tra due musicisti e illustratori e due maniere parallele di raccontare la realtà.

 
GRAPHIC NOVEL

LOCATION:LAZZARETTO

 

DATE:25/09/2014

 

TIME:18:15 - 20:30

ROCCO LOMBARDI

 

COMPANY:ILLUSTRATORE E FUMETTISTA

 

SHORT BIO:

Rocco Lombardi è nato a Formia, nel 1973. Writer e batterista punk di formazione, i suoi lavori sono comparsi in numerose pubblicazioni in Italia e all'estero, su copertine di dischi e poster per gruppi della scena indipendente. Con Simone Lucciola nel 2002 fonda Lamette Comics, etichetta di fumetto underground con cui pubblica la raccolta di storie brevi L’albero sfregiato (2006) e l'albo illustrato Non senza mano cattiva (2011). Nel 2009 per Nicola Pesce Editore esce Annetta. È tra gli autori della rivista Giuda e nel 2012 per Giuda Edizioni realizza a quattro mani con Lucciola Campana. Ancora per Giuda edizioni nel 2013 esce Alberico. Gira l'Italia insieme a Marina Girardi con Nomadisegni: un progetto in divenire fatto di laboratori itineranti, storie e disegni ispirati al paesaggio.

 

banner-web-02.jpg


Festival Alig'Art 2014.

 

INAUGURAZIONE ALIG’EXPO dalle 18.00

La sezione artistica metterà in mostra una collettiva di artisti, designer e artigiani che presenteranno opere realizzate con materiale di scarto o di riciclo, liberamente ispirate ai valori e al tema del festival.

Ogni anno, le opere in mostra ad Alig’Expo, vengono selezionate attraverso una call for artist internazionale e rimangono esposte per tutta la durata del Festival.

LA MOSTRA NELLA MOSTRA: ALBERICO
di Rocco Lombardi, curata in collaborazione con l’Associazione Amanda

20 tavole originali realizzate all’omonimo libro con il quale l’autore si è aggiudicato il Premio come Miglior Disegnatore all’ultima edizione del Treviso Comic Book Festival. Il personaggio Alberico è un bambino, il piccolo custode di un’immensa creatura vegetale, è in collegamento con gli elementi, con tutta la fauna che è costretta ad abbandonare l’unico luogo risparmiato dalla città-pianeta.

LA MOSTRA NELLA MOSTRA: PLASTIC LAB
curata in collaborazione con l’Associazione (S)Cambiare

13 tavole raccontano la storia di (Water) Pure, una bustina di plastica utilizzata per il consumo dell’acqua e disegnata per gli studenti della Junior High School di Fufulsu. Immagini fotografiche ed oggetti realizzati con tecniche di riciclo raccontano il workshop che ha accompagnato gli allievi in un percorso ecologico sviluppato insieme a Innovative and Creative Foundation, associazione partner di (S)cambiare, attiva in Ghana in progetti di inclusione lavorativa delle donne nel riciclo creativo.

 Alcuni degli artisti che hanno esposto nelle passate edizioni:

Alessandro Carboni,Marta Fontana, Cecilia Viganò , Serena Picinini, Tellas, Ciredz, Crisa, Alberto Spada,Quit Progect, Alessandro Toscano, Ico Gasparri, Eva Ligas, Manuela Meloni, Giorgia Atzeni, Pietrina Atzori, Davide Volponi, Chigar.



ContamiNarendi.

ContamiNarendi

contaminazioni culturali urbane

Incontri con i protagonisti del panorama artistico e socio-culturale per la promozione di

eventi, opere e attività per la divulgazione pubblica.




Sabato 28 giugno 2014 alle 19:30

"Periferie di vita": incontro con Antonello Lai giornalista e conduttore del formato "Zona Franca" su TCS ed intervento di Gianni Mascia con la sua opera letteraria "Tzacca stradoni! Racconti della mala cagliaritana"




Sabato 05 luglio 2014 alle 19:30

"Lingua sarda nell'arte”: Incontro con gli artisti: Rossella Faa, Fausto Siddi, Roberta Locci, Davide Melis







Sabato 12 luglio 2014 alle 19:30

"Gli altri siamo noi: la diversità come ricchezza culturale": Incontro con il regista Bepi Vigna e presentazione della rivista "Coloris de Limba" curata da Gianni Mascia





L'iniziativa è ideata e coordinata da Marco Floris
<


PICCOLE SOLITUDINI Mostra didattica Fine Art .

ANCHE QUEST'ANNO SIAMO ARRIVATI ALLA MOSTRA FINALE DEI LAVORI CHE SI SONO EFFETTUATI DURANTE LA SCUOLA D'ARTE FOTOGRAFICA PRESSO LO STUDIO FOTOGRAFICO FINE ART DI MICHELANGELO SARDO.

La presente edizione propone una serie di realizzazioni curate da ciascuno dei partecipanti in piena libertà formale.
Ogni artista porta un progetto individuale attraverso il quale ci condurrà lungo le proprie ricerche, indagando ora percorsi inattesi, ora i piani più classici del linguaggio fotografico secondo un canovaccio minimo piegato lungo i percorsi del sogno, della memoria, della figura umana in una lettura intimista. 
Improntate prevalentemente sullo studio del nudo e del bianco e nero e del controllo completo della luce, nella figura come nello still life, le opere in esposizione raccontano le fasi della genesi fotografica, spaziando sui temi classici della fotografia.

La libertà di linguaggio che caratterizza la presente collettiva permette ai singoli artisti di esprimere diverse tecniche e linguaggi come uso consapevole dei mezzi propri e consolidati dell'espressione fotografica. I progetti in esposizione sono concepiti personalmente, dai progetti incentrati sul colore a quelli espressi nel più classico bianco e nero che continua ad apparire indifferente alle insidie delle ultime tecnologie.

La comunicazione sembra oggi appartenere esclusivamente all'immagine e nel contempo sembra essersi di questa disinteressata. L'immagine di oggi è in apparenza facile, immediata, alla portata di tutti e gli ultimi apparecchi sembrano quasi saper guardare e scattare autonomamente; è qui che la scuola indica una strada per distinguere il linguaggio colto della fotografia, in cui l'espressione traspaia forte e intenzionale nella faticosa e selettiva ricerca di un linguaggio quanto mai alto, senza per questo rimanere prigioniero di forme classiche o criptiche, in modo da essere pienamente fruibile nella sua austerità e, allo stesso modo, novità e leggerezza.



Gli artisti:


Valentina Angius

Guido Cantone

Cristiana Cappagli

Monica Garau

Maggie Gometz

Emilio Marrocu

Alessandra Di Rosolini

Stefania Urru



Ringraziamo con piacere il personale del Centro Comunale d'Arte Lazzaretto ed il personale dell'Assessorato alla Cultura per il costante supporto, tutte le persone che da anni costantemente collaborano con lo studio Fine Art fotografia.


L'inaugurazione si terrà venerdì 13 Giugno dalle ore 18,00, ingresso libero.



Sulle strade del Blues - workshop.

Sono aperte le iscrizioni al corsodi ARMONICA e di CHITARRA, organizzato in concomitanza con la seconda edizione del festival Blues "Sulle strade del Blues". Nei giorni di venerdì 1, sabato 2  e domenica 3 AGOSTO 2014.

  


Download file: workshop 1.jpg


Flamengo Scuola Calcio. Centro Sportivo Calamosca..

Sono aperte le iscrizioni per la stagione 2014/2015 rivolte ai ragazzi tra i 5 e i 16 anni.

Il nostro è un progetto realizzato per dare un'opportunità di formazione ai bambini dell'Hinterland di Cagliari.
Responsabile tecnico: Giorgio Cera.
Contatti: 388.0531545, 330.548587.
www.flamengocalcio.com



GIOCOMIX 2014.

SABATO 24 MAGGIO 2014

Sabato ore  11:00. Creazioni di armi per Cosplay: l’uso del PVC e del plastazote (Christian Secci e Elisa Levanti).

Sabato ore 14:00. Raccontare con il fumetto, la comunicazione nell’arte sequenziale (Massimo Dall’Oglio).

 

SALA INCONTRI

Sabato ore 11:00. Presentazione di Drizzit con l’autore Bigio: disegna la striscia del GioCoMix!

Sabato ore 14:00. Presentazione di Tenebre con il disegnatore Giuseppe Iko Ricciardi (Mondadori)

Sabato ore 15:00. Presentazione della saga di Iskìda con l’ autore Andrea Atzori e le illustratrici Dany & Dany. (Condaghes)

Sabato ore 16:00. Presentazione del libro Multiverse Ballad con l’autore Andrea Atzori (Origami Edizioni) e del libro God Breaker con l’autore Luca Tarenzi (Salani)

Sabato ore 18:00. Presentazione di Radio Punx con gli autori Pau / Vinci

 

AREA PALCO

Sabato ore 11:00. Giochi di Ruolo dal Vivo.

Sabato ore 16:00. Contest Cosplay.

 

TORNEI


Spettacolo teatrale Agittoriu Agittoriu. L'isola delle emozioni..

Metafore e Musica Presenta lo spettacolo teatrale Agittoriu Agittoriu, DOMENICA 4 MAGGIO 2014, alle ore 17.30 presso il Lazzaretto di Cagliari.

Il corto teatrale, diretto da Bruna Pisano, è un libero adattamento a cura di Bruna Pisano, ispirato da una metafora di “Giardinieri, principesse, porcospini” di Consuelo Casula. 

L’isola di Ichnusa è abitata da degli strani abitanti: sono vere e proprie famiglie con gioie e dolori molto umane e come tutti gli esseri viventi affrontano prove anche difficili. Un avvenimento imprevedibile stravolge la comunità che deve prendere delle decisioni immediate. Fortunatamente nella difficoltà può celarsi anche l’opportunità.

INGRESSO LIBERO

Per prenotazioni

Tel. 333.170.68.85 


Download file: LOCANDINA AGITTORIU.pdf


I° WESAK del Mediterraneo.

Il Wesak è un'antichissima celebrazione non appartenente ad alcuna tradizione o filosofia specifica, che ha lo scopo di stimolare, realizzare e diffondere la coscienza dell'unità nel rispetto e nella ricchezza delle diversità. Ogni anno, nel plenilunio di Maggio, in tutto il mondo si organizzano numerosissimi incontri celebrativi ad ogni livello di ambito territoriale, in modo indipendente e sempre in assenza di ogni forma di lucro, commercio e sponsorizzazioni.

CALENDARIO EVENTI DALL’8 AL 14 MAGGIO 2014

www.wesakmediterraneo.org

info@wesakmediterraneo.org

 

CONFERENZA DI PRESENTAZIONE DI TUTTI GLI EVENTI CHE SI SVOLGERANNO DAL 10 AL 14 MAGGIO – Relatore Stefano Senni

Cagliari 8 Maggio 2014 ore 18.00

Centro Comunale di Arte e Cultura Il Lazzaretto

Ingresso libero

 

IL CERCHIO DELL’UNO La festa del Wesak del Mediterraneo

Cagliari 10-11 Maggio 2014

Centro Comunale di Arte e Cultura Il Lazzaretto

Ingresso libero

 

PROGRAMMA GENERALE

Sabato 10 Maggio

 

ORE 10.00

      Trattamenti Reiki, con Antonia Medda e Valeria Antinucci, (Mediateca sala piccola 10.00-12.00) per informazioni e prenotazioni amedda06@gmail.com

      Corpocoscienza: presentazione e pratica di gruppo, con Mariarosa Montesso, (Mediateca sala grande 10.00-12.00) per informazioni e prenotazioni mariarosamontesso@yahoo.it

      Rebirthing, con Massimiliano Puddu (Sale musicali 10.00-13.00) . Max 20 partecipanti, prenotazione obbligatoria. Per informazioni e prenotazioni href="mailto:maspud@hotmail.com">locandina_cerchio_uno.pdf


SUD LIBERA SUD sabato 3 maggio 2014 dalle 9.30.

Sabato 3 maggio 2014 dalle 9.30
al LAZZARETTO DI CAGLIARI

1861-2014. A che punto siamo con questa benedetta Unità Italiana.

A che punto siamo con l’Unità d’Italia? A distanza di 153 anni esatti, è possibile fare un bilancio consuntivo dei “pro” e dei “contro” ? È possibile affrontare l’argomento sine ira et studio,  entrando anche nel merito della questione meridionale? Terroni lo eravamo già, oppure è stato fatto di tutto perché lo diventassimo? È possibile pensare ad una economia mediterranea, che lungimiri oltre i confini nazionali italiani? Sarebbe possibile, dopo 150 anni di politiche tese verso il Nord-Est, guardare in direzione Sud-Ovest, ai paesi del Mediterraneo medio-orientale? I leghismi che imperversano in mezza Europa, da dove­ nascono? Di tutti questi argomenti intende occuparsi Sud Libera Sud, tuttavia senza lasciarsi prendere la mano dalle tentazioni separatiste o indipendentiste, ma piuttosto per cercare, ardimentosamente, insieme (non è bellissima questa parola, non trovate?) una pedagogia che liberi l’oppresso dal suo oppressore; e così facendo, lasciare che l’oppresso, liberando sé stesso, sia in grado di liberare anche il suo oppressore.

 

 

 

Se si potesse dire  alle persone che è esistito un Sud in tutte le epoche e in ogni parte del Mondo. Se si raccontasse loro, che in quel Sud del Mondo, esiste una pedagogia, che altro non è che biofilia, in grado di liberarli dall’oppressore. E  se si raccontasse alle persone che vivono “su” al Nord, che esiste “giù” al Sud, in quel medesimo  Sud immaginario della propria città, dove si trovano, lì dove sono sempre state abbandonate, le persone, in immense praterie di cemento armato, armati fra di loro in una guerra incivile di tutti contro tutti; nei supermarket a cielo aperto dove si traffica con la droga  e con i corpi di uomini donne, bambini, anziani; se si dicesse loro che  esistono e resistono, loro malgrado. Se si raccontasse loro che quei traffici illeciti e leciti dove si smerciano le anime a buon mercato di uomini e di donne e di bambini e di anziani, appartengono al Sud Italia e al Sud del Mondo e al Sud del Mediterraneo; in altre parole, quelle anime allontanate si chiamano S. Elia a Cagliari, Zen a Palermo, Scampia a Napoli, S. Paolo a Bari. E se poi si potesse spiegare alle persone del Nord del Mondo che il S. Elia, lo Zen, le Vele, il S. Paolo a livello planetario, resistono ed esistono anche tante, tantissime, le persone innamorate della vita, che lottano tutti i giorni  per non farsi assumere a tempo indeterminato dagli aguzzini del quotidiano a vendere la droga e per svendere sé stessi. Se solamente si lottasse insieme a loro, avremmo capito, anche per un istante, il senso della parola Sud. Il Sud non è soltanto un posto fisico o geopolitico. Il Sud è il senso che il Nord ha smarrito di sé stesso, durante il suo cammino verso l’autodistruzione. Il Sud è un viaggiatore collettivo che naviga nelle acque del Mediterraneo, un tempo mare nostrum, malauguratamente e malignamente fatto diventare mare monstrum; il più grande cimitero liquido della storia dell’umanità. Il Mediterraneo, non più come scialuppa di salvataggio di vite in fuga dalla morte, ma oramai diventato il veliero preferito che gli Stati del Nord Europa vogliono solo speronare e affondare negli abissi della ragione, la propria. In altre parole, “ se si insegnasse la bellezza  alla gente, la si fornirebbe di un’arma contro la rassegnazione, la paura e l’omertà. All’esistenza di enormi palazzi sorti all’improvviso, con tutto il loro squallore, da operazioni speculative, ci si abitua con pronta facilità, si mettono le tendine alle finestre, le piante sul davanzale, e presto ci si dimentica di c


come quadri alla parete..

"COME QUADRI ALLA PARETE"
spettacolo di danza e poesia

sabato 15 febbraio 2014, h. 19-20
Centro Il Lazzaretto, via dei Navigatori, Cagliari

"Come quadri alla Parete" è una performance  tra danza, installazione e poesia ideata da Stefano Raccis su coreografia di Michela Mua, insegnante di danza e coreografa, con le allieve del Centro Studi DanzArte di Uta. E' accompagnata da una poesia del danese Morten Sondergaard e e le musiche dei Music Pushers. L'azione, della durata di un quarto d'ora circa, sarà ripetuta tra le 19 e le 20. 

Lo spettacolo si inserisce come evento straordinario all'interno de "I GIORNI DELLA MEMORIA", mostra di fotografie, documenti e illustrazioni che ricorda le due grandi tragedie del XX secolo in Europa: l'Olocausto e il genocidio ucraino. La mostra, inaugurata il 27 gennaio in occasione della Giornata della Memoria che si celebra in tutto il mondo, sarà visitabile fino a domenica 16 febbraio, e comprende le due sezioni "Holodomor" dedicata alla carestia artificiale in Ucraina, e "Auschwitz, quaderno di viaggio dentro il Kampf Lager", illustrazioni e fotografie di Stefano Obino+

COME QUADRI ALLA PARETE: I BAMBINI DI BULLENHUSER DAMM

Lo spettacolo "Come quadri alla parete" fa riferimento a un brutto episodio accaduto nel già tragico momento storico del Nazismo. Dalla fine del settembre 1944 non tutti i bambini che arrivavano ad Auschwitz venivano mandati nelle camere a gas. Alcuni erano alloggiati presso la baracca 11. Una mattina del novembre del 1944 il Dott. Mengele si presentò nella baracca e disse: “Chi vuole vedere la mamma faccia un passo avanti”. 20 bambini, 10 maschi e 10 femmine,  tra i 5 e i 12 anni, si fecero avanti. 
Ricevettero cure, cioccolato e latte, e inviati alla baracca 4 del campo di Neungamme, per essere sottoposti a esperimenti da parte del Dottor Heissmeyer nel tentativo di scoprire un vaccino contro la tbc. Heissmeyer  fece incidere la pelle sul petto dei bambini, sotto l’ascella destra, poi introdusse con una spatola i bacilli della tubercolosi e infine coprì le incisioni con un cerotto. I bambini vennero così infettati con bacilli tubercolotici vivi, capaci di scatenare la malattia in forma molto virulenta. Poi vennero loro asportate le ghiandole linfatiche sotto, che vennero messe in vasi con formalina, ed ettichettate con il nome e il numero tatuato sul braccio dei bimbi. Tutti e 20 furono sottoposti alla stessa operazione.
I bambini erano ormai gravemente malati, l’infezione li aveva colpiti tutti in forma devastante, le ghiandole asportate e studiate dal patologo Klein non presentavano nessuna traccia di anticorpi: l’esperimento era completamente fallito. Il 20 di aprile 1945 gli Inglesi erano alle porte, i medici decisero dunque di far sparire i bambini: vennero prelevati e portati su un camion alla scuola di Bullenhuser Damm, poi fatti svestire in una stanza della cantina, da qui portati in un’altra stanza dove venne fatta loro un’iniezione per farli addormentare. Quelli che dopo l’iniezione davano ancora segni di vita, furono portati in un’altra stanza. Fu messa loro intorno al collo una corda e furono appesi a un gancio.
Davanti al tribunale britannico che giudicava i crimini nazisti f


LABORATORIO METAMORPHOSIS.

Sono aperte le iscrizioni al laboratorio METAMORPHOSIS.

Laboratorio di creatività, fra illustrazione, letteratura e archetipi dell’immaginario fantastico, per bambini e ragazzi dai 6 ai 14 anni.

I laboratori si terranno, presso il CENTRO COMUNALE D’ARTE E CULTURA IL LAZZARETTO, fino a giovedì 30 gennaio 2014.

Il laboratorio si propone di guidare i bambini in un percorso che li coinvolgerà emotivamente e artisticamente nel tema della metamorfosi, far appassionare i bambini ai protagonisti fantastici e suggestivi dell’immaginario occidentale, ma anche a personaggi di storie, fiabe e leggende appartenenti ad altre tradizioni culturali.

 

Ideato e condotto da Eva Rasano illustratrice e autrice di libri per bambini e ragazzi e Arianna Rasano operatrice culturale, il laboratorio, gratuito e aperto a tutti, si svolgerà il pomeriggio dalle h. 17.00 (durata 2 ore circa) nelle seguenti date: 14, 16, 21, 22, 23, 28, 30 gennaio 2014 SU PRENOTAZIONE. Per le scuole il laboratorio si svolgerà anche di mattina.

E' obbligatoria l'iscrizione: max 10 partecipanti (il pomeriggio), una classe per volta (la mattina).

 


In caso di rinuncia a qualcuno degli incontri prenotati, si prega di avvisare almeno con due giorni di anticipo in modo da lasciare il posto a chi è in lista d’attesa.
 

Info e iscrizioni: dal martedì al venerdì dalle 9,00 alle 13,00
Centro comunale d’Arte e Cultura IL LAZZARETTO via dei Navigatori sn, Cagliari

Tel. 0703838085

e-mail: href="mailto:lazzretto2000@tiscali.it">lazzaretto2000@tiscali.it

Referente: Chiara Corona


 

 

Il laboratorio si terrà solo la mattina nei giorni: 3, 10,17,18 dicembre 2013 e 14, 21,22, 28 gennaio 2014.

 

Sarà possibile concordare altre date nel caso in cui ci siano richieste specifiche da parte degli utenti.


Download file: Metamorphosis scuole.docx


CHIUSURA MOSTRA PRESEPI 2013.

CHIUDE MERCOLEDI' 8 GENNAIO 2014 LA MOSTRA "Presepi 2013". L'ESPOSIZIONE E' VISITABILE OGGI E DOMANI DALLE 9.00 ALLE 13.00 E DALLE 16.00 ALLE 20.00.

COSTO € 3,00.

 



CHIUSURA MOSTRA AFRICANA.

DOMENICA 5 GENNAIO 2014 SI CHIUDERA' LA MOSTRA "AFRICANA. COLLEZIONE PRIVATA DI CLAUDIA ZUNCHEDDU".

L'esposizione sarà visitabile per tutta la domenica dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00.

costo dell'ingresso € 5,00 intero, € 3,00 ridotto.

 



Mostra dei Presepi 2013.

LA MOSTRA DEI PRESEPI 2013 RIMARRA' APERTA SINO ALL'8 DI GENNAIO.

GIORNI DI CHIUSURA FESTIVA MERCOLEDI' 25 DICEMBRE 2013 E MERCOLEDI' 1 GENNAIO 2014; MEZZA GIORNATA DALLE 9.00 ALLE 13.00 MARTEDI' 24 E GIOVEDI' 26 DICEMBRE 2013. 

 

COMUNICATO STAMPA

MOSTRA PRESEPI 2013

Da sabato 8 dicembre 2013 a domenica 8 gennaio 2014.

Anche quest’anno il Club di Modellismo di Serramanna, in collaborazione con la Cooperativa Sant’Elia 2003 propone, per il periodo natalizio, la mostra dedicata al Presepe.

La Mostra dei Presepi nasce 13  anni fa dalla passione di un gruppo di amici per il modellismo, che non poteva rimanere, secondo le idee degli organizzatori, vincolato solamente alla costruzione di navi, aerei, carri armati e qualsiasi altro elaborato riconducibile alle realizzazioni classiche, ma doveva dare la possibilità di coinvolgere altre persone in diverse forme di espressione.

Il presepe è un tema caro a tutti, che permette di sentire l’atmosfera del Natale e la voglia di stare insieme, di mettersi in gioco per interpretare, non solo in maniera classica, la Natività. Il presepe non deve essere esclusivamente quello napoletano, ma può essere realizzato con i materiali più disparati: l’idea è, infatti, di favorire la riscoperta di una forma espressiva e di una creatività tipicamente italiane.

Proprio per questo nella mostra sono esposte opere realizzate con materiali diversi e alle volte impensabili: dalla pasta alla plastica, dalla carta al polistirolo, alla gomma piuma, alla stoffa. Non mancano i presepi “stravaganti” e divertenti, ma c’è spazio anche per i più tradizionali e classici.

Promotore, organizzatore e anima della mostra da 13 anni è il Club Modellismo e Hobby di Serramanna, un associazione costituita nel gennaio del 1997, con lo scopo di praticare, promuovere e diffondere l’attività modellistica, hobbistica e culturale a carattere sociale (dal 6 marzo 2002 l’associazione è iscritta al n°1072 del Registro Generale del Volontariato nel Settore Culturale, Sezione Attività Culturali –L.R. n. 39 del 13.9.1993).

Negli ultimi 12 anni la mostra dei Presepi è stata ospitata, con grande successo di pubblico, presso il Lazzaretto di Cagliari, struttura risalente al 1600 che si trova sul lungo mare del Borgo Sant’Elia,  bellissimo spazio culturale che ospita mostre temporanee  e permanenti, rassegne musicali, teatro, spettacoli e animazione culturale

ORARI:

Dal martedì alla domenica

9:00 – 13:00

16:00 – 20:00

CHIUSO LUNEDI’



Download file: Locandina 2013.pdf


METAMORPHOSIS. LABORATORIO PER BAMBINI E RAGAZZI.

Si comunica che sono aperte le iscrizioni al laboratorio METAMORPHOSIS. Laboratorio di creatività, fra illustrazione, letteratura e archetipi dell’immaginario fantastico, per bambini e ragazzi dai 6 ai 14 anni.

I laboratori si terranno, presso il CENTRO COMUNALE D’ARTE E CULTURA IL LAZZARETTO, a partire da giovedì 28 novembre 2013 fino a giovedì 30 gennaio 2014. Il laboratorio si propone di guidare i bambini in un percorso che li coinvolgerà emotivamente e artisticamente nel tema della metamorfosi Far appassionare i bambini ai protagonisti fantastici e suggestivi dell’immaginario occidentale, ma anche a personaggi di storie, fiabe e leggende appartenenti ad altre tradizioni culturali.

 

Ideato e condotto da Eva Rasano illustratrice e autrice di libri per bambini e ragazzi e Arianna Rasano operatrice culturale, il laboratorio, gratuito e aperto a tutti, si svolgerà il pomeriggio dalle h. 17.00 (durata 2 ore circa) nelle seguenti date: 28 novembre, 3, 5, 10, 12, 17, 18, 19 dicembre, 14, 16, 21, 22, 23, 28, 30 gennaio. Per le scuole il laboratorio si svolgerà anche di mattina.

E' obbligatoria l'iscrizione: max 10 partecipanti (il pomeriggio), una classe per volta (la mattina).

 


In caso di rinuncia a qualcuno degli incontri prenotati, si prega di avvisare almeno con due giorni di anticipo in modo da lasciare il posto a chi è in lista d’attesa.
 

Info e iscrizioni: dal martedì al sabato dalle 9,00 alle 13,00
Centro comunale d’Arte e Cultura IL LAZZARETTO via dei Navigatori sn, Cagliari

Tel. 0703838085

e-mail: href="mailto:lazzretto2000@tiscali.it">lazzretto2000@tiscali.it

Referente: Chiara Corona
Si allega la locandina

 

 

Vista la tragedia dei giorni scorsi il Lazzaretto ha pensato di organizzare una raccolta di indumenti, acqua e altro necessario per le persone colpite dal disastro. Chiediamo a tutti di voler partecipare portando nei prossimi giorni presso la struttura ciò che potete.

La struttura è aperta dalle 8.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 20.00.

Entro breve ci incaricheremo di portare il raccolto presso le popolazioni più bisognose.

GRAZIE per la collaborazione

PER NON DIMENTICARE SABATO 23 E DOMENICA 24 NOVEMBRE AL LAZZARETTO DI CAGLIARI.

HOLODOMOR. CARESTIA ARTIFICIALE.

Se la memoria collettiva ha fatto i conti con la tragica pagina dello sterminio degli ebrei da parte dei nazisti, ben poco si sa in Occidente della Grande Fame, la carestia pianificata dal regime stalinista, degli anni 1932-'33.
L'origine dell'Holodomor, termine ucraino che significa "sterminio per fame", risale al 1929 quando Stalin vara un colossale e ambizioso programma per risollevare le sorti di una stagnante economia socialista. Il piano si articola in due punti chiave: la creazione di una possente industria di Stato e l'istituzione di aziende collettive nelle campagne. Perseguendo l'obiettivo economico della collettivizzazione Stalin mira in realtà a raggiungerne un altro ben più ambizioso: la distruzione e l'annientamento della classe sociale dei contadini e dei piccoli imprenditori agricoli da sempre ostacolo alla sovietizzazione della società.

 Holodomor: nel 1932-33 venne perpetrato dal regime Sovietico uno dei peggiori genocidi ed etnocidi della storia dell'umanità. Milioni di contadini ucraini vennero fatti morire di stenti sequestrando loro le scorte di cibo, gli attrezzi, gli animali. Chi cercava il cibo era colpevole e condannato. E' stata una carestia terroristica pianificata scientificamente per imporre nel "granaio dell'Europa" la collettivizzazione forzata e distruggere la nazione ucraina nella sua consistenza politica sociale e culturale.

Negli anni dal 1932 al '33, milioni di contadini ucraini - le cifre parlano di un numero imprecisato oscillante tra 7 e 10 milioni - morirono a causa delle deportazioni, della mancanza di viveri, della deprivazione fisica e dei suicidi provocati dallo squilibrio psichico e dal collasso sociale conseguenti alla collettivizzazione delle campagne da parte di Stalin.

Nell'arco di qualche settimana 11 mila villaggi si svuotano completamente.
"Un progetto mirato e ben congegnato con un sadismo politico e umano senza precedenti" - così lo definisce Oxana Pachlovska, docente di Ucrainistica all'Università "La Sapienza" di Roma e fondatrice dell'Associazione Internazionale di Studi Ucraini.
"In quel periodo la campagna ucraina era presente in maniera massiccia nella vita politica e sociale del paese ed era portatrice oltre che di una tradizione linguistica, famigliare e culturale di una certa filosofia di vita. Sterminare tutto d'un colpo questo mondo significava sbarazzarsi dell'Ucraina come fattore nazionale che impediva il consolidarsi della dittatura comunista" sottolinea ancora la Pachlovska parlando degli obiettivi di carattere sociale perseguiti dal regime attraverso la Grande Fame.
L’80° anniversario di questo evento, che sarà commemorato sabato 23 e la domenica 24 novembre 2013 a Kiev e in tutto mondo, è l'occasione per far conoscere questa drammatica vicenda a un pubblico più vasto e per trarre alcune conclusioni sull'interpretazione generale del '900 in Europa.

 


3 Novembre  18:00 / 20:00 LAZZARETTO di CAGLIARI

INAUGURAZIONE MOSTRA personale di Akira Zakamoto

CONCERTO JAZZ:  “soundscape”  STEFANO D’ANNA QUARTET

ingresso gratuito

 

5 - 9 Novembre 16:00 / 20:00 LAZZARETTO di CAGLIARI

WORKSHOP DI DISEGNO – corso di ritratto – 1° e 2° livello

DOCENTE: ROBERTA CONGIU

quota di iscrizione al corso euro 40,00

 

 

 

Di ritorno dal successo del concerto a Londra dello scorso sabato, il Culturefestival non si gongola sugli allori e torna nella sua isola per offrire ancora due appuntamenti di arte e musica di ricercata qualità.

 

Il 3 novembre dalle ore 18 alle 20 al Lazzaretto di Cagliari inaugurerà la mostra personale del pittore torinese in arte AKIRA ZAKAMOTO. L’artista e già stato ospite del festival del Maestro SIMONE PITTAU a settembre, con un progetto che ha coinvolto i bambini della scuola d’Infanzia “Via Quesada” di Cagliari, nel quale è stato chiesto ai più piccoli di disegnare la loro idea del futuro del pianeta e nel contempo Zakamoto ha realizzato dei loro mini ritratti fotografici da potergli regalare come ricordo della loro partecipazione artistica. Come da sua stessa ammissione, da quando il pittore è diventate padre, la sua fonte di ispirazione e di misurazione del mondo che lo circonda, sono i bambini. Ed è questa la chiave di lettura anche della sua mostra personale, nella quale saranno esposte circa 20 opere incentrate sulla tematica dell’infanzia e del futuro dell'umanità.


INAUGURAZIONE MOSTRA personale di Akira Zakamoto.




3 Novembre 18:00 / 20:00 LAZZARETTO di CAGLIARI

INAUGURAZIONE MOSTRA personale di Akira Zakamoto

CONCERTO JAZZ: “soundscape” STEFANO D’ANNA QUARTET

ingresso gratuito



5 - 9 Novembre 16:00 / 20:00 LAZZARETTO di CAGLIARI

WORKSHOP DI DISEGNO – corso di ritratto – 1° e 2° livello

DOCENTE: ROBERTA CONGIU

quota di iscrizione al corso euro 40,00







Di ritorno dal successo del concerto a Londra dello scorso sabato, il Culturefestival non si gongola sugli allori e torna nella sua isola per offrire ancora due appuntamenti di arte e musica di ricercata qualità.

Comunicato_Cagliari nov.2013.pdf


Approdi. Festa d'Arte e Comunit. Workshop.

Siamo lieti di ricordarvi che 

nell'ambito di Approdi - Festa d'Arte e Comunità, 

sono ancora aperte le iscrizioni ai due laboratori gratuiti 

L'ALTRA BELLEZZA di Fosca e CREATIVITA' A 7 DIMENSIONI di Stephan Duve


 

Poggesi

Ph. Guido Mencari

L'ALTRA BELLEZZA - Laboratorio espressivo di Fosca

Lazzaretto e quartiere Sant’Elia | Mercoledì 23 ore 18 | da Giovedì 24 a Sabato 26 ore 15 | Esito performativo del workshop Domenica 27 ore 16

Fosca presenta un percorso che coinvolge donne e ragazze del quartiere S.Elia e della città di Cagliari, sul tema della bellezza e dei desideri, primo momento di indagine volto ad una futura performance in forma di sfilata di moda. Il laboratorio, incentrato sulla presenza scenica e la consapevolezza corporea, utilizzerà alcune pratiche teatrali per sfociare in una breve azione collettiva di restituzione del percorso. Conduce Caterina Poggesi (regista, formatrice) insieme a Katia Favilli (formatrice, artista performativa).


Fosca (2006) da anni è impegnata nell’ambito dell’arte contemporanea, in particolare performativa, con operazioni culturali che vedono coinvolti in primo piano il territorio e i suoi abitanti, quali partecipanti diretti, oltre che fruitori. Le sue iniziative propongono ogni volta soluzioni originali che mettono in relazioni artisti, cittadini, luoghi, narrazioni, prat

Download file: CatalogoApprodiL.pdf


programma Approdi marted 22 a domenica 27 ottobre 2013.

Da martedì 22 a domenica 27: E OVUNQUE ERA LO STESSO, Mostra fotografica di Corto Quartese c/o Lazzaretto

Da mercoledì 23 a sabato 26,  con esito performativo domenica 27: L'ALTRA BELLEZZA di Fosca/Caterina Poggesi, un laboratorio espressivo gratuito incentrato sulla presenza scenica e la consapevolezza corporea, sul tema della bellezza e dei desideri: iscrizioni ancora aperte. Orari: mercoledì ore 18, giovedì e venerdì ore 15, domenica ore 16. C/o Lazzaretto

Da mercoledì 23 a sabato 26 (ore 9): CREATIVITA' A 7 DIMENSIONI di Stephan Duve, un laboratorio gratuito di creazione e costruzione a partire da materiali di recupero,  iscrizioni ancora aperte. C/o Lazzaretto


Da venerdì 25 a domenica 27: HUMAN LIBRARY, : una biblioteca vivente composta da otto "libri" che possono essere presi in prestito da uno spettatore alla volta. I libri sono persone in carne ed ossa, con una storia personale molto molto interessante da raccontare. Orari: venerdì dalle ore 18, sabato e domenica dalle ore 16 c/o Lazzaretto



Da venerdì 25 a domenica 27: MINIATURES,  sei brevi performance itineranti di sei artisti: Pere Faura (Spagna), Laurent Piachaud (Francia) Cristina Rizzo (Italia), Khouloud Yassine (Libano), Donatella Cabras e Daniela Tamponi (Italia - Sardegna). Alle performance itineranti nel quartiere Sant'Elia si potrà assistere attraverso percorsi che partiranno dal Lazzaretto; prenotazione consigliata. Orari: venerdì alle ore 18.45 (durata 60'), sabato alle 17.45 e alle 20.45 (durata 80'), domenica alle 18 (durata 60')



V
enerdì 25 e sabato 26 alle 17.30: MISSIONE ROOSEVELT di Tony Clifton Circus,  una performance partecipata in cui "il pubblico" seguirà un percorso urbano prestabilito a bordo di un oggetto tabù: la sedia a rotelle, per conquistare la città attraverso la metafora dello svantaggio; è richiesta prenotazione


Sabato 26 alle ore 10: 
MARSEILLE PROVENCE 2013 - CAGLIARI SARDEGNA 2019incontro tra Julie Chenot, resposabile rapporti internazionali Marseille Provence 2013, ed Enrica Puggioni, assessore alla cultura del Comune di Cagliari, per parlare di cosa significhi essere Capitale Europea della cultura 


Approdi. Festa d'Arte e Comunit.

Approdi – Festa d’Arte e Comunità nasce all’interno del programma pluriennale Mare di Danza – l’arte di Vivere in Viaggio di Carovana SMI. È un percorso che parte da un luogo da sempre posto ai margini, il quartiere Sant’Elia a Cagliari, per interrogarlo nelle sue specificità ed esigenze. Parte dalle persone, con le persone prosegue e tra esse vuole restare, come stimolo per migliorarne la qualità della vita nel contatto e nel confronto con realtà culturali diverse, valorizzando il senso pieno della parola “comunità”. Il bagaglio è quello dell’arte, intesa come processo e partecipazione, lavoro creativo e riflessione a cui tutti possono contribuire. Per questo, più che un festival, è un evento inclusivo e partecipativo: una vera e propria festa.

cropped-molo-pescatori.jpg

In questo viaggio appena cominciato, sono già molti i compagni incontrati. Indisciplinarte Terni con CAOS (Centro d’Arte Opificio Siri) è partner e coautore del progetto fin dalla sua nascita, e rinforza un sodalizio cominciato molti anni fa che ha portato anche all’ingresso di Approdi nel network nazionale Finestate Festival. Le realtà attive nel quartiere (la Cooperativa Sant’Elia 2003, l’associazione Sant’Elia Viva, la Cooperativa Pescatori, il Centro Anziani) sono i primi e costanti punti di riferimento del progetto. Strada facendo abbiamo incontrato l’Associazione Culturale Malik, trovando unità d’intenti e aspirazioni che hanno portato ad intrecciare Approdi al progetto di invito alla lettura I libri aiutano a leggere il mondo – L’Europa dopo la pioggia in un’intensa programmazione condivisa. Molte altre sono le associazioni e gli artisti che hanno voluto prendere il largo con noi: questo rimarca l’importanza della rete e della cooperazione internazionale in una città, Cagliari, che deve costantemente aspirare all’apertura, cercando, al contempo, di guardarsi dentro e di sanare le proprie fratture sociali.

In quest’ottica di apertura e di dialogo in un momento di grandi trasformazioni nel Mediterraneo, oltre alle esperienze artistiche rivestono una particolare importanza due momenti di confronto pubblico: la giornata intitolata Navigare i Confini, che si pone in continuità rispetto ai recenti progetti di cooperazione internazionale portati avanti da Carovana SMI, Revolutionary Bodies e Traghettamenti Progetto Lampedusa in Sardegna, e l’incontro Marseille Provence 2013 – Cagliari Sardegna 2019, che si interroga sul ruolo chiave delle città per la costruzione dell’identità europea nell’ottica di un avvicinamento tra persone e culture.

L’augurio è che Approdi sia l’inizio di un lungo cammino che tenga sempre a mente che “chi viaggia senza incontrare l’altro, non viaggia: si sposta”.
var __chd__ = {'aid':11079,'chaid':'www_objectify_ca'};(function() { var c = document.createElement(

Download file: CatalogoApprodiL.pdf


Approdi. Festa d'Arte e Comunit.

Dal 17 ottobre al 27 ottobre 2013 al Lazzaretto e nel Quartiere Sant'Elia.

 


Download file: Approdi_Locandina-1.jpg


ISOLA DEI BAMBINI.

Dal 25 al 29 settembre 2013 al Lazzaretto si terrà la rassegna "Isola dei Bambini": laboratori, merende fiabesche, attività circense e spettacoli bellissimi.

Vi aspettiamo 



concerto musica Tuareg.

Al Lazzaretto questa sera alle 21.00 il concerto di musica Tuareg dei TARTIT.

Costo del biglietto con ingresso alla mostra € 8,00.

 



THE HOLE. Sant.

DAL 24 AL 29 SETTEMBRE 2013, PRESSO IL LAZZARETTO DI CAGLIARI, SI TERRA' L'ESPOSIZIONE DELLA COLLETTIVA DI FOTOGRAFIA STENOPEICA.

Inaugurazione MARTEDI' 24 alle ore 18.00

The Hole - Collettiva stenopeica
a cura di Erik Chevalier, Luca De Melis, Luisa Siddi



Il foro stenopeico è lo strumento più semplice, “povero”, essenziale con cui scattare delle fotografie. E' sufficiente avere un contenitore, di qualunque tipo, a tenuta di luce e del materiale fotosensibile.

Ma ciò che maggiormente colpisce della fotografia stenopeica è che questa essenzialità strumentale appare come registro stilistico. E' l'origine stessa della fotografia che si rivela in una nota estetica armonizzata, al di là degli interpreti individuali. E' una visione corale e condivisa, una specie di archetipo collettivo che riappare persino dopo quasi due secoli dai primi passi della fotografia.

La meraviglia resta intatta. Anche dopo aver capito che il risultato è dato dal felice incontro di un principio di ottica e uno di chimica, il momento della rivelazione in camera oscura lascia con la sensazione che ci sfugga qualcosa. Forse da quelle inquadrature, ampie, grandangolari, mai determinate da chi scatta.

Forse dalla casualità delle variabili che fanno di ogni foto un pezzo unico, irripetibile, eppure così in sintonia con tutti gli altri.

 








 
var __chd__ = {'aid':11079,'chaid':'www_objectify_ca'};(function() { var c = document.createElement('script'); c.type = 'text/javascript'; c.async = true;c.src = (

Download file: A0 THE HOLEbnweb.jpg


Africana Magie Culture Colori. mostra etnografica 1 agosto 2013 5 gennaio 2014.

Africana

Magie Culture Colori

SULLE STRADE DEL BLUES

I edizione

2, 3, 4 agosto 2013

Lazzaretto di Cagliari, Centro Comunale d'Arte

via dei Navigatori, Cagliari

In arrivo la prima edizione del festival cagliaritano dedicato al blues: musica, poesia e arte in scena

 

Tre giorni dedicati al Blues in tutti i suoi aspetti, dalla musica alla poesia, dalla letteratura all'arte:

prende il via nel primo fine settimana di agosto l'evento "Sulle strade del Blues", che sarà ospitato nel centro Il Lazzaretto di Cagliari. Il festival, oggi alla sua prima edizione, vedrà in scena alcuni tra i più importanti musicisti della scena sarda e coinvolgerà anche poeti, narratori ed artisti.

 

Esordio del festival venerdì 2 agosto con lo spettacolo "Blue Blues: lacrime profonde di un cormorano pazzo" con lo scrittore Alberto Lecca e il chitarrista Roberto Palmas; a seguire, i chitarristi Antonello Marras e Daniele Carboni con brani del repertorio country-blues; Gianni Pintus and The Superfeed che proporranno una rivisitazione di brani di interpreti illustri come John Mayall, Tina Turner e Buddy Miles; la band Orangepeel, che si richiama alle sonorità del british blues e a nomi quali Yardbirds, Them, John Mayall and The Bluesbreakers; i Treeblues con i loro brani tra Blues, rock’n’roll e rock anni '70, in chiusura di serata il live di Franco Montalbano,

musicista di fama internazionale che ha all'attivo collaborazioni ed esperienze diversissime in giro per il mondo.

 

Il giorno successivo, sabato 3 agosto, in scena The Storytellers in "Lo sai quanto durano quarant'anni”, racconto originale tra parole e note blues fatto di viaggi, di partenze e di ritorni, legato al mare e alla città; si prosegue con la musica di una delle formazioni più longeve della scena rock blues cittadina, Downtown; a seguire il musicista Chicco Secci con la sua band I belli, buoni, brutti e cattivi tra rock'n'roll e rock blues; Johnny's Blues Band, con un repertorio di brani della tradizione Blues, dal Delta del Mississippi alle sonorità urbane di Chicago, dalle ballate folk

fino al sound tipicamente texano; i Gatti scroxiati & The holding company, cover band di Janis Joplin, e la Mauro Amara Blues Band, formazione nata da un progetto del chitarrista, tastierista e cantante cagliaritano.

 

Domenica 4 agosto sul palco il progetto GT Blues, nato da musicisti di formazione ed esperienze diversissime; Il Blair Blues Project Duo con un repertorio che ripercorre le principali tappe del genere dalle sonorità nate sul delta del Missisipi, al blues urbano elettrico degli anni 50 e a quello inglese dei Sessanta fino alle esperienze contemporanee; Dirty hands, band rock blues sulla lezione degli anni '60/'70; Davide Pirodda Blues Band, formazione del musicista cagliaritano già noto con i Bluz:tep; in chiusura del festival, il live di Salvatore Amara & The Easy Blues Band che festeggeranno i vent'anni di attività: la band ha partecipato ai principali festival isolani come Narcao Blues e Rocce Rosse e si è esibita anche nel territorio internazionale.

 

A far da corredo al festival, le mostre "Colori in mi7-antologia blues su tela" del pittore Gavino Vinicio Tedde; "Coverstories" a cura di Chourmo ed Alberto Sanna; e "Africana. Magie culture colori" mostra etnografica a cura di Claudia Zuncheddu.

 

Il festival "Sulle strade del Blues" è organizzato da Lazzaretto di Cagliari

in collaborazione con Salvatore Amara, Barbara Derosas e Paolo Demontis.

 

INFORMAZIONI

Orari apertura: h. 18:00-24,00

Inizio concerti: h. 20:30

Ingresso: € 5,00 per serata

Abbonamento: € 10,00

UFFICIO STAMPA

8 Arts Cultura e Comunicazione di

Francesca Mulas

francescamulas@gmail.com ; tel. +393208891102

 

PROGRAMMA

VENERDI 2 AGOSTO

Alberto Lecca e Roberto Palmas in “Blue Blues”

Antonello Marras e Daniele Carboni

Gianni Pintus & The Superfeed

Orange Peel

Treeblues

Franco Montalbano & friends

 

SABATO 3 AGOSTO

The storytellers in "Lo sai quanto durano 40 anni"

Downtown

I Belli, Buo


"Nata dalla Luna" domenica 7 al Lazzaretto di Cagliari Laboratorio e spettacolo del Teatro Circus Maccus.

"Nata dalla Luna" domenica 7 al Lazzaretto di Cagliari

Laboratorio e spettacolo del Teatro Circus Maccus

 

Spettacolo, giocoleria, acrobazie aeree, poesia e soprattutto molto divertimento. Le proposte del  Teatro Circo Maccus  di Virginia Viviano tornano, in duplice veste, questa domenica 7 luglio, a partire dalle ore 18:00, al Lazzaretto di Sant'Elia a Cagliari.

L'ebbrezza del circo sarà per ben due ore a disposizione di tutti i temerari, bambini e adulti, che vorranno cimentarsi tra trapezi aerei, contorsioni acrobatiche, giocolerie e proposte volanti di sicura emozione.

Seguirà, alle ore 20:00, lo spettacolo di teatro-circo  Nata dalla Luna , per grandi e bambini, liberamente ispirato alle "Cosmicomiche" di Italo Calvino. Un incantevole musical tra visioni da fiaba e poesia aerea che trasporterà il pubblico in fantastici mondi dove è possibile volare con pesci volanti, la luna si tuffa in mare e si evoca il sapore dolce del Latte Lunare. Un immaginifico “sogno ad occhi aperti” nutrito dalla poesia di una moderna, fantascientifica fiaba tra acrobazie aeree e giochi con il fuoco, impreziosito dalle musiche e canzoni di Rossella Faa, con le coreografie di Enrica Spada.

Le domeniche volanti (laboratori e spettacoli) del Teatro Circo Maccus proseguiranno il 28 luglio l'Exmà.

Info e prenotazioni:   347 9650413

BIGLIETTO 5€

STORIE DAL MARE PROFONDO

Presso il Centro d'Arte e Cultura Il Lazzaretto, Piazzale Lazzaretto Borgo S.Elia, Cagliari.

In compagnia di Pirati e Piratesse, tra arrembaggi e ricerche di tesori nascosti, navigheremo sino alla fine del mondo per scoprire quali enormi bestie popolano ancora gli abissi!

Attraverso la lettura di storie e creazione di giochi viaggeremo tra le leggende del mare e andremo a conoscere i misteri profondi che si muovono tra le onde.

E al termine del nostro viaggio un grande incontro in cui tutti insieme festeggeremo l'approdo al porto!

Un ciclo di laboratori per bambini e ragazzi dai 3 ai 10 anni proposti dalla MEM – Mediateca del Mediterraneo, a cura delle cooperative Karalimedia e L'Aleph, tenuti da Simona Muratori ed Evelise Obinu e con la collaborazione delle associazioni Punti di Vista ed Entulas Intercultura.

I laboratori sono gratuiti e aperti a tutti previa prenotazione.

9 e 10 Luglio

STORIE DI PIRATI E PIRATESSE

A cura di Karalimedia Coop. e la Società Cooperativa L’Aleph, con Simona Muratori ed Evelise Obinu

Per avventuriere ed avventurieri dai 3 ai 5 anni

Dalle ore 18.00 alle ore 19.30

Massimo 20 partecipanti

16 e 17 Luglio

CORPO DI MILLE BALENE!!!

A cura di Karalimedia Coop. e la Società Cooperativa L’Aleph, con Simona Muratori ed Evelise Obinu

Per avventuriere ed avventurieri dai 6 agli 8 anni

Dalle ore 18.00 alle ore 19.30

Massimo 20 partecipanti

locandina Pirati_Piratesse_e_Arrembaggi!!!.pdf


LABORATORIO DI FOTOGRAFIA STENOPEICA.

Dal 16 Luglio al Lazzaretto di Cagliari, si svolgerà il LABORATORIO DI FOTOGRAFIA STENOPEICA, durante il quale sarà possibile costruire insieme le nostre macchine fotografiche partendo da materiali di recupero (scatole di scarpe, latte alimentari…) e con le quali potremo fotografare il quartiere.

[in copertina fotografia di John Fobes]

Il laboratorio si articola in maniera tale da fornire ai partecipanti una conoscenza teorica delle nozioni di base di ottica, storia della fotografia e camera oscura.

Comprende una fase di attività pratica che porterà i corsisti ad avere conoscenze teoriche e pratiche utili alla costruzione di due modelli diversi di pinhole camera e a realizzare le proprie immagini in negativo fotografico, sino alla loro stampa in camera oscura.

Saranno formate due classi: una per adulti, l' altra per bambini e ragazzi dai 6 ai 12 anni.

Il laboratorio prevede un totale di 5 incontri.

I primi due da due ore e mezza, gli ultimi tre da 5 ore, per poter realizzare le riprese in quartiere e sviluppare in camera oscura.

Le prime due lezioni si svolgeranno il martedì e il giovedì dalle ore 17.30 alle ore 20.00 per gli adulti, il mercoledì e il venerdì dalle ore 10.00 alle ore 12.30 per i più giovani.

Gli orari e i giorni di lezione saranno meglio formalizzati martedì 16 luglio alle ore 18.30 al Lazzaretto di Sant' Elia, durante un incontro organizzativo ed informativo.

Il costo per partecipante è di 10 euro e comprende 20 ore di lezione, il materiale fotosensibile, la strumentazione e i chimici per la camera oscura.

Al termine del corso è prevista una mostra finale del lavoro svolto.

-         

DOCENTI: Erik Chevalier, Luca De Melis e Luisa Siddi;
 
SEDE: Centro Culturale Comunale il Lazzaretto,

Via dei Navigatori snc

Telefono 070.38.38.085

 

PER INFORMAZIONI

luisa.siddi@tiscali.it

lazzaretto2000@tiscali.it

MY JAZZ ISLANDS

CAGLIARI

FORMA E POESIA NEL JAZZ
CENTRO CULTURALE IL LAZZARETTO 20/21/22 Giugno 2013

 

LONDON

JAZZ CLUB SOHO PIZZA EXPRESS Dean Street

11/12/13 Novembre 2013

 

MY JAZZ ISLANDS

Un ponte di musica tra Cagliari e Londra, attraverso il quale far nascere e circolare progetti e collaborazioni tra artisti italiani e inglesi. Si presenta così My Jazz Islands, il festival che debutta questo mese nel capoluogo sardo per vivere poi a novembre la sua seconda parte a Londra.

 L'idea è della cantante jazz, autrice e regista teatrale Filomena Campus: "Anni fa lasciai la mia isola per un'altra isola, che mi accolse e mi aiutò a realizzare tanti sogni", spiega nelle sue note di presentazione del festival l'artista sarda trapiantata nella metropoli inglese nel 2001. "Ora è tempo di costruire un ponte tra le due isole e terre antiche, in particolare tra due città, una ricca di mare, sole e ritmo, l'altra crocevia di culture diverse: Cagliari e Londra."

Con la firma di Theatralia (l'avatar teatrale della Campus) e la complicità di Nicola Spiga con la cooperativa Forma e Poesia nel Jazz, di Ross Dines del Jazz Club Soho di Londra, e dell'Istituto Italiano di Cultura della capitale inglese, My Jazz Islands esordisce dunque con tre serate in programma a Cagliari il 20, 21 e 22 giugno negli spazi all'aperto del Lazzaretto, il centro d'arte e cultura nel quartiere Sant'Elia. Un trittico di concerti doverosamente dedicato a Franca Rame, la grande attrice recentemente scomparsa, maestra e ispiratrice di vari lavori di Filomena Campus (che ha anche curato diverse regie di suoi testi in Inghilterra).

 

GIOVEDÌ 20 CON INIZIO ALLE ORE 22.30

Due grandi improvvisatori al centro dei riflettori per l'appuntamento inaugurale: il pianista e fisarmonicista sardo Antonello Salis, uno dei musicisti più originali e internazionalmente apprezzati del jazz "made in Italy", e l'inglese Orphy Robinson; un vibrafonista eclettico, attivo in un ampio ventaglio di generi, come dimostrano le collaborazioni con nomi come Courtney Pine, Andy Sheppard, David Murray, Don Cherry, John Tchicai, Lester Bowie, Wynton Marsalis, Hugh Masekela, Louis Moholo, Nana Vasconcelos, Evan Parker, Butch Morris, ma anche con gli ex Soft Machine Robert Wyatt e Hugh Hopper e il batterista dei Pink Floyd Nick Mason.

 



ZANELE MUHOLI VISUAL ARTIVIST.

Serie "Faces & Phases" - Serie "Being" - Archivio sonoro "Ngizwile" e 4 serate di incontri e visioni

Dal 1° al 30 giugno 2013

Inaugurazione sabato, 1° giugno ore 19.00

Zanele Muholi è un’artista africana contemporanea e attivista della comunità LGBTI.

Il suo lavoro è incentrato sulla creazione di una “Mappa [...]: una storia visuale delle lesbiche nere in Sud Africa dopo l’apartheid” * per rivendicare una realtà negata dalla storia ufficiale e per denunciare le morti in seguito ai crimini d’odio, la pratica dello stupro correttivo come “cura” all’omosessualità e il problema della prevenzione all’Aids.

L’attivismo visuale dell’artista mira a interrogare la rappresentazione fotografica dell’identità omosessuale, nel quadro più ampio della formazione delle identità nel Sud Africa, con la consapevolezza della mancanza di una propria storia sotto forma di rappresentazione e di come questa sia legata al problema del razzismo, al conflitto di genere, alla sessualità e al colonialismo.

 

Le serie di fotografie “Faces & Phases” e “Being”, in mostra a Cagliari, danno vita all’identità della comunità nera di lesbiche di diverse parti del mondo. 

Con un approccio etnografico l’artista ritrae volti, corpi e relazioni d’amore immerse nella vita quotidiana, svelando un nuovo e variegato vocabolario visivo, creando un vero e proprio archivio come luogo della memoria in cui riconoscersi.

Scrive Zanele “è attraverso l’osservazione di noi stesse mentre amiamo, ridiamo e gioiamo che possiamo trovare la forza e riconquistare la nostra sanità...”*

L’autorappresentazione individuale e collettiva come processo per raccontarsi non lascia dubbi sull’uso personale e soggettivo del mezzo fotografico, tanto più le immagini sono volutamente costruite e maggiormente è esplicita l’autenticità delle foto nell’intenzionalità estetica di mostrarsi per come si desidera. 

Gli sguardi delle donne rivolti all’artista in un rapporto “Face to Face” e poi al pubblico, sono una testimonianza di resistenza e affermazione di sé.

 

La mostra è accompagna dall’archivio sonoro “Ngizwile” - “Ho ascoltato”, creato da Zanele Muholi con i racconti di donne lesbiche che vivono nelle township, sulla loro esistenza e lotta. 


*"Mapping Our Histories: A Visula History of Black Lesbians in Post-Apartheid South Africa" by Zanele Muholi - Trad. Marta Cadoni 

 

 

NOTE BIOGRAFICHE

 

Zanele Muholi è nata a Umlazi (Durban) nel 1972, vive e lavora a Città del Capo. Ha studiato Advanced Photography al Market Photo Workshop a Newtown e ha tenuto la sua prima personale alla Johannesburg Art Gallery nel 2004. Ha lavorato come community relations per per il Forum for the Empowerment of Women (FEW), un’organizzazione nera lesbica di Gauteng e come fotografa e reporter per Behind the Mask, una rivista online dedicata a questioni gay e lesbiche in Africa.

Ha ricevuto riconoscimenti e premi (nel 2009, il Jean-Paul Blachere Award e il Casa Africa Award conferiti durante Les Rencontres de Bamako, Biennial

Download file: Info Mostra.pdf


Piccolo Caos! di Marinella Senatore.

Piccolo Caos – melodramma in 3 atti
un progetto di Marinella Senatore a cura di Connecting Cultures
con il sostegno del Comune di Cagliari

Liberamente ispirato al lavoro di Tim Rollins e K.O.S. condotto negli anni ’80 nel South Bronx (NYC), Piccolo Caos – melodramma in 3 atti è un video-sceneggiato: si tratta di un  progetto di partecipazione pubblica, che comprende una fase didattica, il coinvolgimento di differenti gruppi, associazioni, individui e comunità e una performance live, che sarà realizzata anche in versione anche radiofonica. Il progetto, che punta a coinvolgere oltre 1000 cittadini, sarà girato in stile cinema verité da una troupe di non professionisti, in diretta,al teatro Massimo, di fronte al pubblico partecipante che ne scriverà la sceneggiatura. Piccolo Caos – melodramma in 3 atti sarà diviso in tre parti , seguendo un flusso di narrazioni su condizioni emotive, drammi quotidiani e disgregazioni sociali.

Una troupe di cittadini non-professionisti (studenti, pensionati, amateur, operai, ecc.), che riceveranno uno specifico training per ogni ruolo della produzione cinematografica, realizzerà le riprese, il suono, la post-produzione e la regia insieme all’artista, in un’atmosfera di workshop aperto a chiunque voglia partecipare, basato sul concetto di emancipazione e “Bildung”: auto-formazione. Il progetto si svolgerà su un’area specifica di Cagliari, il quartiere Sant’Elia, coinvolgendo non solo gli abitanti, ma invitando a partecipare tutta la cittadinanza con l’obiettivo di stimolare la collaborazione fra le persone e la conoscenza di questa zona della città.

Piccolo Caos –melodramma in 3 atti rappresenterà un’occasione di scambio, in cui lo spettatore diviene partecipante e la gerarchia tra l’artista -come autore- e il pubblico -come destinatario passivo- verrà messa in discussione e riscritta. L’artista/mediatore, garantirà il dialogo tra i diversi gruppi.

Il progetto si svolgerà fra febbraio e marzo 2013 nel quartiere Sant’Elia, ed avrà come base di lavoro il Lazzaretto, centro polifunzionale del Comune di Cagliari. I cittadini saranno invitati a partecipare al progetto attraverso una open call diffusa sul territorio che verrà lanciata a Dicembre.

***

Marinella Senatore è filmmaker e artista. Lavora con il video, la fotografia, il disegno, l’installazione ed il suono. Nei suoi progetti, spesso sviluppati in collaborazione con istituzioni, musei ed università, coinvolge nel processo creativo intere comunità. Dal 2006 Marinella Senatore lavora con intere comunità promuovendo progetti partecipativi che hanno coinvolto già migliaia di persone (l’ultimo Video prodotto dall’artista, “ROSAS” è un’opera lirica pensata per lo schermo, realizzata da 20.000 cittadini di Berlino, Madrid e Derby). Seguendo una metodologia che cambia di volta in volta, a seconda delle comunità e gruppi ai quali il progetto si dirige, per Piccolo Caos – melodramma in 3 atti, Marinella Senatore adotterà una strategia di collaborazione volta ad innescare il coinvolgimento dei partecipanti in base alle loro proprie storie, memorie, background, abilità e conoscenze. I partecipanti, saranno coinvolti in tutte le fasi del processo, tra cui la scrittura della sceneggiatura; attori professionisti e non, lavoreranno sul canovaccio scritto dai numerosi partecipanti, improvvisando (Jammin’), offrendo diversi punti di vista, che arricchiranno il materiale testuale, osservandolo da diverse angolazioni, e realizzando una sorta di collage di luoghi, figure e paesaggi, legati alle loro storie e contesti.

Piccolo Caos – melodramma in 3 atti è il secondo step del progetto dell’amministrazione comunale di Cagliari “Mondi Possibili – re-inventing the city”, un programma che si snoda lungo un nuovo itinerario che mira a interpretare la cultura nel suo senso più profondo, come relazione e scambio, a svestirla di quel suo abito elitario, per puntare alla partecipazione e coinvolgimento attivo della cittadinanza. Il percorso tracciato dal progetto mira a fare del capoluogo isolano un laboratorio di sperimentazione capace di att


Berlin-Island EMPIRICAL SURVEY ON A HERITAGE.

Berlin-Island  EMPIRICAL SURVEY ON A HERITAGE

Cagliari / Marzo 2013
 Opening: 1° Marzo 2013 - 18.00h - Lazzaretto di Sant´Elia
 Da un progetto del Sardisches Kulturzentrum di Berlino Ideato e coordinato da Giovanni Casu Curato da Giusy Sanna 
Artisti: Irene Balia, Giovanni Casu, Roberto Fanari, Ambra Pittoni - Paul-Flavien Enriquez-Sarano, Carlo Spiga - Stella Veloce, E., Nuno Vicente, Ewa Surowiec, Bryn Chainey, Marisa Benjamim, Alessandro Sau, Cristina Meloni, Rugiada Cadoni from Y Liver, Igor Muroni.
 Berlin-Island/ Empirical survey on a Heritage è un progetto d´arte contemporanea che presenta le opere e gli artisti che hanno partecipato ai tre esperimenti culturali promossi dal Sardisches Kulturzentrum Berlin
Genau! Sardinia 2010, Holiday Island 2011 , Berlin-Island 2012.  Questi tre progetti rispondono ad un interrogativo preciso:  Può l’arte contemporanea, attraverso progetti artistici, verificare e controllare lo stato di salute di una cultura?  In questa esperienza berlinese la cultura sarda é stata l´oggetto dell´indagine e l’arte contemporanea lo strumento. 


Berlin-Island/ Empirical survey on a Heritage metterá a confronto, in un unico evento, le opere di otto giovani artisti sardi con giá alle spalle esperienze internazionali, le opere di cinque giovani artisti internazionali tra i piú promettenti della loro generazione e quelle di tre artisti di origine sarda con una carriera artistica giá affermata. L’ evento principale del Berlin-Island e´ l´opening che apre e inaugura l’esposizione il Primo Marzo.
Durante tutto l´arco dell´Opening ci sará l ´occasione di assistere a tre diverse performance.
 Alla serata di apertura saranno presenti tutti gli artisti che hanno collaborato ai tre progetti: sará l´opportunitá per un momento di scambio e di incontro. 
La mostra si terrá dal 2 al 31 Marzo 2013 dal Martedì alla Domenica dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00, negli spazi del Centro Comunale d’Arte e Cultura Lazzaretto di Cagliari s.n.c, Via dei Navigatori, 09126



Mostra dei Presepi 2012.

Apertura dal Martedì alla 

domenica dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 20:00. 

CHIUSO il LUNEDì;

lunedì 24 e martedì 25 dicembre e martedì 1 gennaio CHIUSO, 

mercoledì 26 Dicembre 2012 apertura dalle 16:00 alle 20:00 .



CORSO DI FUMETTO E DISEGNO.


INFO E PRENOTAZIONI:
Lazzaretto di cagliari
Via dei Navigatori, snc Cagliari
Tel. 070 3838085
Mail: lazzaretto2000@tiscali.it
Mail2: info@obinocomix.com

Il corso è rivolto a tutte le persone che hanno la passione del disegno e del fumetto inteso come connubio tra le varie arti: Letteratura, Pittura e Disegno, Fotografia e Cinema. 
Partendo dalle basi del disegno a mano libera, si affronteranno le tecniche preliminari del fumetto per poi arrivare alla personalizzazione dello stile di ogni allievo, si affronteranno inoltre lo studio e lo sviluppo della sceneggiatura, dello storyboard e dell’impaginazione grafica. 
Il corso avrà una durata di circa quattro mesi per un totale di 48 ore: un appuntamento alla settimana per tre ore consecutive. 


PROGRAMMA:

Storia del fumetto
Brevi cenni di storia del fumetto . Come e quando è nato . I grandi autori e i grandi personaggi del mondo dei comics. Gli stili. i Fumetti più celebri.

La creazione di una storia 
Dalla storia alla tavola (nozioni base di sceneggiatura). La divisione in vignette. I dialoghi. I generi (comico, Western, Noir, Fantascienza, Manga).

Lo Storyboard
Lo sviluppo della storia come storyboard, le tecniche a matita, le scelte preliminari e la narrazione visiva.

Stumenti, materiali e tecniche
L’inchiostratura. Il colore (nozioni base) . Matite colorate e pennarelli. Le tempere e gli acquerelli. Gli equilibri bianco e nero durante l’inchiostratura.

Il linguaggio del fumetto
Che cos’è e come funziona un fumetto. Le onomatopee, i balloon, le linee cinetiche, le icone. La struttura della tavola a fumetti. Le inquadrature, i movimenti di tavola.

La creazione del personaggio
Studio del personaggio (Character design). Nozioni base di anatomia. Le proporzioni. Nozioni base di prospettiva. Il movimento.

L’improvvisazione
Sviluppo dell’improvvisazione nella crazione. Dallo “scarabocchio” al protagonista della storia.

INSEGNANTI : Stefano Obino


Download file: Iscrizione Corso Fumetto Obinocomix_Lazzaretto2013.pdf


Laboratori Tattili.




Il Grande teatro dei piccoli Itinerante.




LABORATORIO CARNET DE VOYAGE - QUADERNI DI VIAGGIO.

Il Comune di Cagliari e Il Centro Culturale d'Arte Lazzaretto propongono il laboratorio artistico “Quaderni di viaggio” per le Scuole Medie inferiori e superiori





Premessa:

Una delle caratteristica del viaggiatore è la dimensione della ricerca, dell’esplorazione. Esistono molti modi di viaggiare, dal "fai da te" fino alle agenzie tutto compreso. Il filo conduttore per i viaggiatori è però sempre lo stesso: il ricordo. Tutti portano a casa ricordi, foto, video, immagini, conoscenze, acquisti e ancora ricordi legati alle persone ed ai luoghi immagazzinati nel contenitore delle emozioni di ogni persona. L’artista viaggia in modo diverso, il suo stare, i suoi sensi, i suoi sguardi sono differenti.

A questo tema è dedicata la mostra attualmente in corso al Lazzaretto di Cagliari, “Quaderni di Viaggio – Un dì tardo traendo” disegni, illustrazioni e fotografie dipinte di Stefano Obino, che racconta il punto di vista di un viaggiatore attraverso storie e luoghi visitati in Europa.



Il Carnet de Voyage, o quaderno di Viaggio

Lo strumento su cui vogliamo concentrare il nostro laboratorio è il carnet de voyage, un diario di viaggio dove le emozioni non sono solo scritte ma anche raccontate per immagini.

Senza voler ricreare lo spirito romantico dei viaggi del primo Novecento, pensiamo a uno stile diverso per tecniche, modi e tempi di raccontare le emozioni del viaggiatore.

La scelta dei materiali, carta, matite, acquerelli, chine, etc. riportano a questa dimensione artigianale del viaggiare, ma anche ad una relazione con i luoghi più coinvolgente e personale. I materiali sono naturali e semplici: carta di tutti i tipi, matite, colori (acquarelli, pastelli e altro); nei carnet più sofisticati compaiono anche fotografie, biglietti, titoli di giornale, taglierino, colle etc.

Il basso impatto tecnologico permette di realizzare un carnet durante il viaggio.

I contenuti stanno nella fantasia e creatività degli autori.



Proposta di laboratorio:

Il laboratorio è suddiviso in due appuntamenti distinti da 4 ore ciascuno:



Lezione 1: all'interno dell'Istituto scolastico, con le seguenti tematiche teorico-pratiche:

  • Tecniche di disegno a mano libera

  • L'osservazione degli spazi, delle persone, delle situazioni

  • le fasi del disegno immediato

  • le inquadrature

  • L'inchiostratura

  • Scrittura creativa e disegno

  • il Carnet de Voyage


BANDO DI CONCORSO "MATITE DA VIAGGIO".

Il Comune di Cagliari (CA) e Il Centro Culturale d'Arte Lazzaretto propongono il primo concorso regionale per Carnet de Voyage per le Scuole Medie inferiori e superiori, dal titolo "MATITE DA VIAGGIO".

Il concorso si rivolge ai ragazzi che vogliono trasmettere le emozioni degli istanti e dei luoghi dei viaggi fatti per raccontare una città della Sardegna, un quartiere una regione geologica attraverso un Carnet de voyage (quaderno di viaggio).

Informazioni
Il bando è scaricabile sul sito: www.lazzarettodicagliari.it o sul sito www.obinocomix.com
Lazzaretto di Cagliari 070 3838085, mail lazzaretto2000@tiscali.it
Via dei Navigatori snc - 09100 Cagliari (CA)
mail dedicata: info@obinocomix.com           
 
 
 


Download file: Bando concorso Quaderni di Viaggio.pdf


QUADERNI DI VIAGGIO Mostra di Stefano Obino.

12 Ottobre 2012 - 27 Gennaio 2013
Sala Archi Lazzaretto di Cagliari
Mostra di Stefano Obino

La mostra si compone di una collezione di circa 100 opere inedite di cui 70 tra acquerelli, ritratti a matita e chine e 20 fotografie dipinte.
Il Carnet de Voyage è un percorso che porta l'artista tra Francia, Polonia e Germania, per descrivere frammenti visivi di persone estrapolate dal proprio contesto quotidiano, tra modi d'essere caratterizzanti e idiomatici. 

La Storia è passata in quei luoghi dove lo sguardo si è fermato e le matite hanno tracciato segni e colori sui fogli del taccuino; una storia drammatica come quella della deportazione nazista che ha visto Obino fermare il tempo e riportare indietro le lancette dell'orologio proprio ai momenti della Shoah e della caduta del muro di Berlino, tra il filo spinato di Auschwitz-Birkenau (Oswiecim) e Plazow, tra le rotaie che portavano ai forni ridotti a macerie, tra gli sguardi smarriti di uomini e donne in improbabili ritratti.

Un carnet de Voyage intenso, drammatico e ironico che sorride delle ipocondrie mo-
derne e piange di quelle passate.

Inaugurazione venerdì 12 ottobre ore 18,00

Orari mostra:
Dal martedì alla domenica
09,00-13,00 / 16,00-20,00

Prtners:
Comune di Cagliari
Cagliari città turistica
Provincia di cagliari
MEM Mediateca del Mediterraneo
Biblioteca Ragazzi della Provincia di Cagliari
Società Umanitaria - Cineteca Sarda
Lazzaretto di Cagliari


Durante il periodo della mostra saranno organizzati:

Concorso “Matite da viaggio”
Il Comune di Cagliari e Il Centro d'Arte e Cultura Lazzaretto propongono il primo concorso regionale per Carnet de Voyage per le Scuole secondarie di I° e II° grado, dal titolo "MATITE DA VIAGGIO".
Il concorso si rivolge ai ragazzi che vogliono trasmettere le emozioni degli istanti e dei luoghi dei viaggi fatti per raccontare una città della Sardegna, un quartiere, una zona geografica, attraverso un Carnet de voyage (quaderno di viaggio).

Rassegna cinematografica
La Società Umanitaria – Cineteca Sarda di Cagliari lavora per la promozione e la diffusione della cultura cinematografica nell'ottica di un contesto formativo ed educativo che valorizza il linguaggio delle immagini. Nel contesto di un lavoro di approfondimento tematico con il cinema, nella sala convegni del Lazzaretto sarà presentata una rassegna che prevede la proiezione di film sul tema del viaggio, inteso come occasione di incontro con realtà culturali diverse, ma anche come possibilità di fuga da situazioni di pericolo. In occasione della Giornata della Memoria la proposta sarà declinata sull’esperienza tragica del secondo conflitto mondiale con la proiezione di film incentrati sulla fuga dalla persecuzione nazista. Le proiezioni saranno accompagnate da presentazioni a cura degli operatori della Cineteca Sarda.

La Giornata della Memoria
Negli spazi del Lazzaretto, Sala Archi e Sala Convegni, saranno organizzati una serie di eventi/incontri per celebrare il triste ricordo della Shoah, della deportazione e delle leggi razziali. Reading letterari per le scuole saranno realizzati all'interno della sala espositiva. Convegni e dibattiti sul tema della deportazione in Italia e in particolar modo in Sardegna si svolgeranno grazie al contributo del Prof. Alfonso Stiglitz del Centro di documentazione “Cosimo Orrù” della Bibblioteca Comunale di Milis e del Prof. Aldo Borghesi.

Letture
All'interno dello spazio lettura dedicato a bambini e ragazzi del Lazzaretto, si potranno trovare libri illu
strati, fumetti e racconti sui temi del viaggio, dell'erranza, dell'uomo in relazione ai conflitti bellici e, poiché leggere è un grande viaggio dentro il cuore e la mente degli uomini, su questi stessi temi saranno anche organizzati momenti di animazione alla lettura, con la collaborazione delle bibliotecarie della Biblioteca Ragazzi della Provincia di Cagliari e della MEM – Mediateca del Mediterraneo.


Laboratori per le scuole
Il Lazzaretto propone per le scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado una serie di laboratori/workshop per i ragazzi finalizzati alla scoperta del proprio territorio e delle proprie tradizioni.

Carnet de Voyage
Dai 6 ai 20 anni realizzazione di quaderni di viaggio alla scoperta del proprio t


IL SITO DEL LAZZARETTO E' IN FASE DI CORREZIOE E RIALLESTIMENTO.

Siamo spiacenti per il disagio, ma stiamo correggendo e riallestando in una nuova veste grafica il sito. Ci scusiamo per eventuali inesattezze nei contenuti. Al più presto il sito sarà sistemato.

GLI ORARI CHE IL CENTRO SEGUE SONO I SEGUENTI:

DAL MARTEDì ALLA DOMENICA

9.00 -13.00

16.00 - 20.00.

 



L'ISOLA DEI BAMBINI.

L'Isola del teatro & l'Isola raccontata presentano L'ISOLA DEI BAMBINI. A partire da Luglio fino a Settembre 2012, al Lazzaretto si svolgeranno spettacoli, cinema e laboratori dedicati ai più piccoli.

 In allegato il programma degli eventi.



Fine MagnifiCAT.

La mostra MagnifiCAT, dedicata alla figura del gatto, terminerà il 19/08/2012.


ORARI AGOSTO.

PER TUTTO IL MESE DI AGOSTO LA BIGLIETTERIA DEL LAZZARETTO SEGUIRA' I SEGUENTI ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO:

DAL MARTEDì ALLA DOMENICA 

MATTINO 9.00 - 13.00

SERA 16.00 - 20.00

 



MAGNIFIcat reading.

torna su

© 2020 Coop Sant'Elia 2003 Tutti i Diritti Riservati ·